Provincia / Area Flegrea

Commenta Stampa

Il sindaco Giarrusso risponde alle segnalazioni dei quartesi

Quarto, arrivano i chiarimenti sulle bollette Enel

L'aumento compensa la copertura dei costi Tarsu

Quarto, arrivano i chiarimenti sulle bollette Enel
12/12/2011, 15:12

QUARTO (NA) - Il sindaco Massimo Carandente Giarrusso viste le numerose missive e segnalazioni ricevute negli ultimi giorni, per maggiore tutela e trasparenza verso la cittadinanza, intende chiarire che l’aumento dell’accisa sull’ultima bolletta dell’energia elettrica è stato un atto dovuto, solamente ed unicamente, per compensare i costi dello smaltimento dei rifiuti. Tale aumento del 200% non è stato un atto “esclusivo” del Comune di Quarto ma condiviso da altri Comuni della Campania per sostenere i costi dovuti anche alle emergenze rifiuti degli anni scorsi.
Del suddetto 200%, una parte (il 100%) era obbligatorio e già previsto, in quanto il Comune di Quarto aveva contratto un debito di circa 2,5 mln di euro con il Commissariato Emergenza Rifiuti per gli anni 2005-2006-2007, da saldare in quattro anni (dal 2008 al 2011) mediante trattenuta dei trasferimenti erariali di circa 600mila euro annui.
Essendo stati aboliti i trasferimenti erariali ai comuni nell’esercizio finanziario 2011, il Comune di Quarto è stato obbligato a deliberare tale aumento sulle accise per l’energia elettrica. L’altro 100% di aumento dell’accisa, seppur facoltativo, si è reso necessario per compensare la copertura dei costi Tarsu previsti, più alti rispetto all’anno precedente per l’attuazione del piano di raccolta differenziata porta a porta che sta raggiungendo tutte le arterie della città. Esempio: su una bolletta di 100 euro, il 33% servirà a compensare i costi dell’energia (33 euro circa), un altro 33% andrà a coprire il debito per gli anni 2005-2007 dell’emergenza rifiuti (circa 33 euro) e l’altro 33% coprirà l’aumento dei costi per la raccolta differenziata porta a porta dell’anno 2011 ( circa 33 euro).
Il Sindaco vuole altresì precisare che tale aumento è una tantum, che sarà possibile rateizzare, nei casi previsti dall’Autorità per l’energia ed il gas, l’importo della bolletta dell’energia elettrica rivolgendosi al proprio gestore.

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©