Provincia / Area Flegrea

Commenta Stampa

Sarà celebrata una messa dopo 11 anni dalla morte

Quarto e Pianura ricordano Gigi Sequino e Paolo Castaldo

I due giovani furono assassinati il 10 agosto del 2000

Quarto e Pianura ricordano Gigi Sequino e Paolo Castaldo
07/08/2011, 13:08

QUARTO (NA) - E’ stata messa in calendario per mercoledì 10 agosto dalle ore 18 la celebrazione eucaristica dedicata a Luigi Sequino e Paolo Castaldo in occasione dell’11° anniversario dalla loro morte. La santa messa sarà celebrata presso il Vocazionario di Pianura dal parroco della chiesa S. Maria Libera Nos A Scandalis di Quarto, don Vittorio Zeccone e vedrà la partecipazione di don Tonino Palmese, vicepresidente Polis e referente Libera Campania. I due giovani furono assassinati la sera del 10 agosto del 2000 a Pianura, mentre fermi in auto, fantasticavano sulle loro vacanze estive. Gigi e Paolo furono infatti scambiati per due guardaspalle del boss Rosario Marra, genero del boss Pietro Lago. Vennero giustiziati, freddamente, da quattro sicari appartenenti al clan rivale Marfella. Da qui l’idea di poter trasformare l’ex cementificio di via Marmolito, sottratto al clan Nuvoletta nel 1990, in una cittadella sportiva che ricordi le due vittime innocenti della criminalità organizzata. Il Comune di Quarto da anni lotta perché questa struttura, causa della cementificazione selvaggia, possa diventare un simbolo concreto della cultura della legalità e un omaggio alla lotta contro tutte le mafie. Un progetto simile è stato messo in campo dall’associazione “Amico del Cuore”, fondato da Carmen Del Core, sorella di Daniele, il diciottenne puteolano ucciso a coltellate da un sedicenne per aver tentato di soccorrere il suo più caro amico: Loris Di Roberto. “Le tante lacrime si sono trasformate, a distanza di anni, in forza attiva. L’impegno della legalità dell’associazione Amico del Cuore sarà continuo e quotidiano e si avvarrà di vecchi amici e nuove speranze. Il gesto d’amore, istintivo ed esemplare di Daniele, deve essere ricordato. Mio fratello credeva fortemente nei valori e nel sentimento dell’amicizia; l’obiettivo che l’associazione si pone non è dunque irreale, ma fondamentale per creare un futuro diverso. La legalità deve essere per noi giovani un modo naturale di porsi nei confronti degli altri e di sé stessi” ha dichiarato il presidente dell’ente associativo, Carmen Del Core, in occasione dell’inaugurazione delle varie attività laboratoriali promosse presso la parrocchia Gesù Divin Maestro di Quarto. Inoltre nel corso della manifestazione Salvatore Pagano, presidente dell’associazione fotografica “Photoclub Partenope” e Carmen Del Core hanno presentato il concorso fotografico “Legalità nel mirino”, che ha per oggetto il tema del bullismo; gli studenti delle scuole del territorio flegreo hanno partecipato nel corso di questi mesi alla gara, che vedrà elargire al vincitore una borsa di studio. Il 10 novembre del 2011 si terrà la proclamazione del vincitore e la premiazione; inoltre sarà diffuso il calendario con le foto scattate dai giovani fotografi.

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©