Provincia / Area Flegrea

Commenta Stampa

L'area è stata confiscata alla camorra nel 1998

Quarto, il sindaco Giarrusso dice no al Campo Rom

Il primo cittadino: "Chiederò il recesso dal Consorzio Sole"

Quarto, il sindaco Giarrusso dice no al Campo Rom
18/07/2011, 11:07

QUARTO (NA) - Riunione in prefettura, stamattina, per il Sindaco Massimo Carandente Giarrusso che, accompagnato dall'ingegner Cecere e dall' avvocato De Vivo, ha incontrato il Prefetto De Martino, l'assessore Nappi, il responsabile del Provveditorato ai Lavori Pubblici della Campania Guglielmi e il responsabile dell'Opera Nomadi; oggetto dell' incontro: il progetto di realizzazione di un campo ROM, nell'area EX Cementificio di Via Marmolito (circa 14mila metri quadrati di terreno) a Quarto, bene confiscato alla Camorra nel 98' e affidato al Comune di Quarto nel 2002. Il primo cittadino quartese ha portato all'attenzione delle autorità competenti l'intento, condiviso con tutti i cittadini quartesi, di realizzare, in quell'area, un centro polisportivo. "Capiamo le necessità della Provincia e della Prefettura" - ha chiarito Giarrusso- "ma in quell'area, degradata e abbandonata da troppo tempo, è già in essere un progetto per la realizzazione di una cittadella sportiva insieme a tutta una serie di servizi per la riqualifica della zona, non solo dell' ex cementificio, ma di tutta via Marmolito". L'area, confiscata alla camorra, nel 2007 fu affidata al Consorzio SOLE che doveva attuare tale progetto sfruttando risorse e stanziamenti regionali e nazionali. "Di fatto, però, il Consorzio SOLE non ha mai portato alcun piano concreto per l'area dell'ex cementificio ed è proprio per questo che martedì, in seduta di consiglio, chiederò ufficialmente il recesso dal Consorzio e il proseguimento del progetto di realizzazione del centro sportivo polivalente espressamente chiesto dai cittadini" - ha analizzato il neo Sindaco.

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©