Provincia / Area Flegrea

Commenta Stampa

Quarto, la situazione attuale dopo lo sciogliemento del comune


Quarto, la situazione attuale dopo lo sciogliemento del comune
10/02/2011, 14:02

QUARTO. La situazione rifiuti e la ventilata ipotesi di realizzazione da parte della Provincia di Napoli in una delle cave di via Spinelli di una discarica tiene banco nella cittadina flegrea che dovrebbe tornare al voto giù a partire dal maggio prossimo, dopo le dimissioni di 17 consiglieri comunali su 30, mandando a casa l’Amministrazione guidata da Sauro Secone. Per le strade di Quarto si sono accumulati già circa 800 tonnellate di spazzatura, con grande sofferenza soprattutto nella zona del centro storico e in periferia. Si attende che il commissario prefettizio Marcello Fulvi, insediatosi martedì scorso al Comune di Quarto al posto di Secone, si attivi con l’Ufficio flussi regionale per chiedere scarichi aggiuntivi in modo da evitare che Quarto torni nel pieno dell’emergenza rifiuti e, soprattutto, i comitati per il “no” alla discarica hanno chiesto un incontro urgente con il commissario prefettizio Fulvi per chiedere di ribadire in tutte le sedi il “no” dell’intera comunità flegrea alla discarica che potrebbe sorgere nelle cave Spinelli. Nella cittadina flegrea c’è ancora apprensione, anche perché finora la Provincia non si è espressa ufficialmente e la classe politica è già proiettata sulla campagna elettorale. Nel centrodestra si sta profilando una grande alleanza elettorale con Pdl, Italia dei Valori, Udc, Verdi e Udeur, mentre domani pomeriggio alle 18 l’ex sindaco Sauro Secone (Pd) incontrerà la cittadinanza al Teatro Corona. Un incontro pubblico molto atteso, perché Secone potrebbe dare ulteriori chiarimenti in merito alle ultime convulse giornate della sua amministrazione comunale, con nuove accuse rivolte a quei consiglieri dell’ex maggioranza che hanno firmato le dimissioni. Insieme a Secone parteciperanno anche rappresentanti istituzionali di Sinistra Ecologia e Libertà e del Partito Democratico, che sarà presente con il consigliere regionale Lello Topo, il responsabile Enti locali Franco Casillo e il presidente della X Municipalità di Napoli Giuseppe Balzamo.

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©