Provincia / Area Flegrea

Commenta Stampa

Quarto, parte il quinto stralcio della differenziata

A breve sarà nominato il nuovo assessore all'Ambiente

Quarto, parte il quinto stralcio della differenziata
09/01/2012, 15:01

QUARTO (NA) - “Abbiamo ritenuto opportuno ampliare il sistema di raccolta già in atto su altre strade del territorio comunale per contribuire ad alleviare l’attuale stato di emergenza rifiuti a valenza provinciale perseguendo efficienza ed efficacia nelle attività” si legge nell’ordinanza n.50 del Comune di Quarto, che dà il via all’attivazione del quinto stralcio sperimentale del piano di raccolta differenziata lungo le arterie di via Pitloo, Picasso, Giaccio, Gagarin, Curie, Toma, Viviani, De Ribera, Corenzio e Corso Italia (tratto da via Santa Maria fino ai civici 306 e 383 ndr). Tali strade sono state individuate in accordo con l’amministrazione comunale, targata Massimo Carandente Giarrusso e la società responsabile sul territorio della nettezza urbana, la “Quarto Multiservizi Spa”. Azienda definita dal capo dell’esecutivo quartese come un “fardello per le casse comunali”. “11 milioni di debiti accumulati in 12 anni, quasi un milione all’anno, ma questi dati sono ancora provvisori – ha affermato Giarrusso – Chiuderò la Quarto Multiservizi anche se incontrerò, come già sta accadendo ora, diversi ostacoli di natura burocratica. Questa società è inefficace, inefficiente e improduttiva”.
Intanto a partire dalla giornata del 26 dicembre le utenze domestiche e commerciali, ubicate lungo tali arterie, stanno conferendo la frazione umida e quella “secco indifferenziato” dei rifiuti solidi urbani nei contenitori forniti, mediante un sistema di raccolta porta a porta.
“Le violazioni alle norme di conferimento dei rifiuti – prosegue l’ordinanza - comportano nei confronti dei trasgressori l’applicazione di sanzioni pecuniarie da un minimo di euro 25 ad un massimo di euro 500 con le procedure sanzionatorie previste dalle vigenti leggi in materia”.  “Lasciamo la crisi rifiuti al vecchio anno – afferma la fascia tricolore di Quarto, Massimo Carandente Giarrusso – I cittadini devono impegnarsi ancora di più”. “Spero possano sentire sempre più orgoglio e amore per la loro città – conclude il sindaco Giarrusso, che augura un sereno 2012 a tutti i quartesi – Dobbiamo avere tutti fiducia nel tempo che ci attende”. Si attende anche la nomina del nuovo assessore all’Ambiente presso il Palazzo Comunale di via De Nicola: il sindaco Giarrusso ha dichiarato nei giorni scorsi di volerla cedere ad un tecnico in quanto si tratta di una delega molto delicata.

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©