Provincia / Area Flegrea

Commenta Stampa

Secone: "Stiamo monitorando l'intera rete idrica"

Quarto, più di duemila persone senza acqua


Quarto, più di duemila persone senza acqua
25/11/2010, 20:11

QUARTO (NA) - Poco più di duemila persone sono rimaste per l’intera mattinata a secco per colpa di una perdita registrata alla rete idrica comunale di Quarto. All’alba  diverse zone della cittadina flegrea erano prive dell'erogazione idrica: via Santa Maria, via Segni, via De Nicola, via Campana, Corso Italia e via Consolare Campana, via Viticella. Sono state centinaia le telefonate allarmate fatte ai carabinieri e ai vigili urbani, con richieste di chiarimenti da parte di quei tantissimi cittadini rimasti senza acqua. Immediatamente i tecnici dell’Ufficio comunale acquedotto si sono messi all’opera insieme all’assessore ai Lavori pubblici, Mario Bramante, per cercare di trovare la causa di queste interruzioni idriche che hanno interessato zone diverse e distanti tra di loro nella cittadina flegrea. Dopo aver ispezionato una serie di pozzetti, i tecnici comunali hanno verificato la presenza di una piccola perdita idrica nella parte della conduttura che si trova al Corso Italia, all’altezza della scuola media statale “Eduardo De Filippo”. Probabilmente, a provocare il danno alla conduttura potrebbe essere stato il cedimento del manto stradale nella zona soprastante. L’erogazione idrica è tornata regolare solo poco dopo le 14 di oggi e soltanto nella zona del centro storico, mentre in via Viticella, via Campana e via Consolare Campana i rubinetti sono rimasti ancora a secco. Il problema dovrebbe essere definitivamente risolto soltanto domani mattina. «Stiamo monitorando l’intera rete idrica per verificare la perdita e consentire le risoluzione del problema in tempi brevi – spiega il sindaco Sauro Secone – Stiamo lavorando alacremente in modo da evitare i disagi anche nelle scuole».
Intanto a causa del maltempo e della pioggia battente ormai si contano migliaia di euro di danni, soprattutto alle varie arterie stradali tra i Comuni di Quarto e Pozzuoli, che sono quelli più colpiti dall’eccezionale ondata di pioggia, come accaduto anche stamattina, quando la grandine si è abbattuta per una mezz’ora sulla zona flegrea. Via Campana era allagata in diversi punti, con le automobili che hanno dovuto rallentare fortemente in modo da poter superare le enormi pozzanghere create dall’acqua abbondante. Per non parlare, poi, dei cumuli di rifiuti che hanno invaso la carreggiata, divenendo un ulteriore pericolo per tutti gli automobilisti. Il risultato della pioggia intensa stata una fila lunghissima di automobili e camion bloccati su via Campana dall’uscita della Tangenziale fino alla Montagna Spaccata, per oltre un’ora. Non è andato di certo meglio nella zona della galleria stradale del Monte Corvara al Campiglione, dove la pioggia ha per l’ennesima volta allagato gli ingressi e reso particolarmente viscido il manto stradale, che ha provocato anche un tamponamento a catena nella zona delle curve di Monteleone, tra Quarto e Marano. Nel tamponamento sono state coinvolte 5 autovetture, ma per fortuna l’urto tra le utilitarie è stato lievissimo e nessuno dei conducenti si è fatto male. Enormi problemi, poi, anche per le buche e le voragini che si sono aperte nelle strade più trafficate di Quarto, come il Corso Italia, via Campana, via Consolare Campana e via Dante Alighieri, dove la strada ha ceduto nei pressi del cimitero comunale, ma la buca è stata prontamente coperta dall’intervento dei tecnici comunali di Quarto.



Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©