Provincia / Area Flegrea

Commenta Stampa

Parte il terzo stralcio sperimentale sulle vie quartesi

Quarto, si allarga il piano di raccolta differenziata

Si comincia da via Kennedy e si arriva a via Villari

Quarto, si allarga il piano di raccolta differenziata
10/10/2011, 08:10

QUARTO (NA) - Ampliare il sistema di raccolta differenziata anche sulle altre strade del territorio comunale per contribuire ad alleviare l’attuale stato di emergenza rifiuti, che attanaglia l’intera realtà provinciale. Questo l’obiettivo dell’amministrazione comunale di centro-destra, capitanata dal sindaco Massimo Carandente Giarrusso. Questa volta ad essere protagoniste saranno le arterie di via Kennedy, via Di Giacomo, via D’Annunzio, via Einaudi, via Foscolo, via S. Rosa, via Montale, via Saba, via Serao, via Viviani e via Villari. Le arterie sono state individuate per il terzo stralcio sperimentale in accordo con l’amministrazione e la società responsabile “Quarto Multiservizi” che sul territorio si occupa del prelievo dei rifiuti.
Nelle ultime giornate il primo cittadino di Quarto torna così ancora una volta a lanciare un appello ai residenti della cittadina flegrea, affinché possano collaborare e fronteggiare le precarie condizioni igienico-sanitarie che affliggono soprattutto le aree più periferiche.
“In un momento, paradossalmente denominato, emergenza rifiuti, ma che ormai dura da anni, l'unico modo per evitare in futuro il ripetersi di tutto questo è imparare a fare la differenziata: noi più grandi dobbiamo imparare a farla, i bambini devono crescere sapendola fare in maniera automatica – afferma il sindaco Giarrusso - E’ inutile, però, pensare che un processo di radicale cambiamento possa avvenire in breve tempo; in questi aspetti della vita pubblica occorre giocoforza, partire dal locale per tendere al globale. Tali processi tanto più sono radicali tanto più sono difficili da attuare, ma anche costosi da realizzare e problematici da gestire; bisogna, dunque, partire dal piccolo e mettere in campo iniziative mirate e direttamente proporzionali alla forza degli attori che la sviluppano”. Parte così questo percorso in un’altra fetta della cittadina; un progetto già preannunciato tre mesi fa dalla fascia tricolore. “Gradualmente dobbiamo portare la cultura della differenziata in tutte le case – dichiarò durante il periodo estivo il sindaco Giarrusso - Per evitare che il dramma di questi ultimi mesi si protragga, occorre una forte politica di sensibilizzazione, ma soprattutto bisogna offrire alternative ed opportunità concrete ai cittadini e, la raccolta porta a porta, certamente lo è; in via Crocillo e Via Mazzini il piano ha funzionato e nei prossimi 90 giorni, proveremo a raggiungere tutte le arterie della città”.

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©