Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Raffaele Pengue: “Un giacimento di risorse per i cittadini”


Raffaele Pengue: “Un giacimento di risorse per i cittadini”
05/07/2013, 09:14

Nessun partito o movimento regge a lungo se non ha una solida cultura politica alle spalle. E non basta avere un’identità ben definita. Bisogna che si formi anche un gruppo dirigente con quell’identità. Oggi, Grande Sud, soprattutto in Campania, vive la contraddizione di non sapere cos’è. Non ha più identità. Non ha un gruppo dirigente. Politicamente è un’incognita. E non sapendolo, non sa dove andare. È un organismo geneticamente modificato, ancora vivo ma non vitale, e ormai privo dell’unica cultura di riferimento, della sua ragion d’essere: il Sud e i suoi cittadini. E non è soltanto una questione di facce, ma di rappresentatività.

Insomma, in Campania l’amalgama è fallito. Il partito dopo le ultime elezioni non è mai decollato. Con altri interpreti, chissà… sarebbe andato in onda un altro film.

Oggi, Grande Sud è soltanto un partito di ex qualcosa. Che senso ha allora restare? Io credo e ho creduto al messaggio politico di Grande Sud, al messaggio del suo fondatore, di Gianfranco Miccichè. Sono e resto legato al progetto e al suo ideatore. Per questo, nella profonda convinzione di continuare a portare avanti quelle idee e quei principi condivisi, ovvero il Sud e le istanze dei suoi cittadini, annuncio la decisione di lasciare definitivamente il partito per aderire a “Noi Cittadini per il Sud”. Un gruppo, un’intuizione del giovane Evangelista Campagnuolo, che costituisce un giacimento di risorse civiche e politiche molto importante e ospita sicuramente la migliore risposta alle istanze dei cittadini del Sannio, della Campania, del Sud. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©