Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Il colpo ad Alife, parte della refurtiva è stata recuperata

Rapinano villa e si schiantano con auto contro muro, fermati

Arrestati ad Aversa dopo un rocambolesco inseguimento

.

Rapinano villa e si schiantano con auto contro muro, fermati
14/05/2013, 11:16

AVERSA - Due cittadini albanesi, Luigi Iethir di 21 anni e Daniel Tafciu di 22 anni, sono stati arrestati dai carabinieri per una rapina in villa avvenuta nottetempo ad Alife, nell’Alto Casertano. I due extracomunitari hanno fatto irruzione con fucile e pistola nell’abitazione in cui risiedono due famiglie e, con la minaccia delle armi, si sono fatti consegnare monili in oro, denaro in contanti per 400 euro e diversi orologi. Raccolto il bottino, i due si sono poi impossessati dell’auto di una delle vittime, una Bmw di grossa cilindrata, dandosi alla fuga in direzione di Casaluce, comune dell’agro aversano in cui risultano domiciliati. Ad Aversa, in via San Lorenzo, sono stati intercettati dai carabinieri del reparto territoriale che hanno intimato inutilmente l’alt; è iniziato così un rocambolesco inseguimento, durante il quale i due albanesi hanno provato a speronare l’auto dei militari, finendo però per schiantarsi contro un muro. Sono stati così fermati per i reati di rapina, lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale. Parte della refurtiva è stata recuperata dai militari dell’Arma, mentre le armi usate non sono state ancora trovate perché i due, durante la prima fase dell’inseguimento, le hanno lanciate dal finestrino in aperta campagna. Le indagini proseguono per ritrovare il fucile e la pistola e risalire ad eventuali complici dei due; uno attualmente è ricoverato e piantonato in ospedale ad Aversa in seguito alle ferite riportate nell’incidente.

 

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©