Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Diverse le sezioni: poesia, cinema, musica e giornalismo

Raviscanina, domani decima edizione del “Premio Olmo” -video

Il presidente De Sisto: “Diverse le novità di quest’anno”

.

Raviscanina, domani decima edizione del “Premio Olmo” -video
06/12/2013, 09:39

RAVISCANINA – Il conto alla rovescia sta per terminare. Domani, a partire dalle 17, si alzerà il sipario sulla decima edizione del Premio Letterario Olmo; a fare da cornice all’evento, come da tradizione, l’auditorium “Gaudium ed Spes” di Raviscanina, piccolo centro ai piedi del massiccio del Matese. Grande interesse ha suscitato, e non vi erano dubbi al riguardo, il concorso di poesia: numerosi gli elaborati pervenuti all’apposita commissione, preseduta dal professore Antonio Malorni, scienziato del Cnr, e provenienti dal Veneto, dalla Lombardia, Toscana, dall’Umbria, dal Lazio, dalla Campania, dalla Basilicata e dalla Sicilia. Solo tre, naturalmente, i testi ammessi. Stanco per l’elaborata organizzazione di questi ultimi giorni, ma irriducibile come sempre, il presidente della fondazione, Lelio De Sisto, che si è detto soddisfatto e felice per questa decima edizione che sta per partire: “E’ dura, ma i tanti attestati di partecipazione ci riempiono di orgoglio e la stanchezza passa, come al solito, in secondo piano. Abbiamo quest’anno ospiti di grande spessore e premiati straordinari in ogni settore. Che dire di più, il nostro impegno ci viene ripagato da nove anni di grande cultura che noi abbiamo voluto semplicemente promuovere. Anche quest’anno, sarà il pubblico a dire, con la sua presenza, cosi come ha fatto in questi nove anni, se abbiamo o meno centrato l’obiettivo. Noi siamo fiduciosi”. Il premio “Olmo” nasce nel 2004, come manifestazione letteraria organizzata dalla Fondazione “A. De Sisto”, il cui socio e fondatore, Lelio De Sisto, volle intitolare al proprio genitore, da cui prende il nome la fondazione stessa. Questo evento, giunto ormai alla decima edizione, non vuole essere una sorta di esaltazione dell’uomo, ma cerca di dare, in modo semplice e corretto, un segnale a tutti i giovani, ma non solo a loro, affinché ci si riappropri della cultura. In corso d’opera, oltre al premio letterario, sono nate nuove sezioni, tra queste occorre ricordare: giornalismo, sport, musica, spettacolo, cinema, tv e sociale.

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©