Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Rifiut: Iapicca, a palazzo S. Giacomo dopo i disastri il delirio


Rifiut: Iapicca, a palazzo S. Giacomo dopo i disastri il delirio
11/12/2010, 09:12


NAPOLI - "Non sapendo più che santi invocare, a palazzo San Giacomo si comincia a delirare. Come l'assessore Riccio, che incapace di giustificare il disastro di cui è responsabile, assieme all'amministrazione di cui fa parte, denuncia improbabili complotti orditi dal coordinatore regionale del Pdl per far rimanere i rifiuti in strada". Lo afferma il coordinatore vicario del Pdl di Napoli Maurizio Iapicca, che aggiunge: "Se oggi c'é qualcosa di surreale, dovrebbe sapere l'assessore alle Politiche Sociali del Comune di Napoli, sono le sue affermazioni e quelle del sindaco Iervolino, che dopo essersi per anni disinteressata del problema rifiuti, è convinta che sia la fata Morgana di turno a far sparire i rifiuti da Napoli con la bacchetta magica". "Lo spettacolo che anche oggi arriva da palazzo San Giacomo -aggiunge il parlamentare - è davvero degradante. Segnale inequivocabile di un disfacimento che, stando così le cose, non é più solo politico. Lasciassero stare i piagnistei e le teorie dei complotti, il sindaco Iervolino e il suo assessore, ma cercassero, semmai, di collaborare fattivamente con quanti, proprio in queste ore, stanno cercando una soluzione al problema". "Un problema - conclude Iapicca - che non ha causato né il Pdl, né Caldoro, né Cesaro e né, tantomeno, Cosentino o Berlusconi, la cui unica colpa è quella di essersi fatto da sempre carico di una questione che quindici anni di amministrazioni di centrosinistra hanno trasformato in un'emergenza che ha reso Napoli e l'Italia ridicola agli occhi del mondo".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©