Provincia / Nola

Commenta Stampa

Rifiuti: è emergenza anche a Nola


Rifiuti: è emergenza anche a Nola
26/11/2010, 14:11


NOLA (Na) - Continua la criticità per il conferimento della frazione “secco indifferenziato”. Sono oramai 3 giorni che i camion di Campania Felix non riescono a sversare presso lo STIR di Caivano, impianto indicato dal S.A.P.Na. (Sistema Ambiente della Provincia di Napoli), mentre negli ultimi 15 giorni non è stato possibile, per ben 5 volte, conferire le 27 tonnellate di rifiuti, quota giornaliera assegnata al Comune di Nola. La situazione, inoltre, è resa ancora più grave dal maltempo. Infatti, anche il termovalorizzatore di Acerra è sottoposto a continui rallentamenti e blocchi, perché non può bruciare le ecoballe bagnate dalla abbondante pioggia di questi giorni. Situazione questa, che finisce per creare disagi all’intera filiera. “Anche oggi, purtroppo, abbiamo ricevuto una nota da parte di Campania Felix, con la quale ci viene riferito che l’unico compattatore disponibile è stato riempito, mentre gli altri restano in attesa di conferire a Caivano. Per questo, invito tutti i cittadini a continuare a praticare una buona raccolta differenziata, ponendo massima attenzione a suddividere le varie tipologie di rifiuti ed evitando di conferire carta e cartone, che, una volta bagnati, aumentano la quantità di secco indifferenziato – ha raccomandato il Dirigente del Settore “Tutela Ambiente”, Felice Maggio –. L’Amministrazione e Campania Felix stanno facendo l’impossibile per cercare di alleviare i disagi ai cittadini e continuano a fare pressione presso gli organi competenti, affinché si trovi una immediata soluzione per poter colmare il gap accumulatosi in questi ultimi 10 giorni. Infine, voglio precisare che il Centro di raccolta di Via Boscofangone è completamente funzionante, perché la tipologia di rifiuti che viene trasportata nell’impianto, è tutta avviata al riciclo. Per questo – ha concluso Maggio – invito i cittadini a non sversare in strada ingombranti di qualsiasi tipo ed a trasportarli presso il Centro di raccolta o chiederne il ritiro a Campania Felix”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©