Provincia / Torre del Greco

Commenta Stampa

Dopo l’aumento dello scorso anno, novità per i contribuenti

Rifiuti, a Torre del Greco Tarsu ridotta del 30%


.

Rifiuti, a Torre del Greco Tarsu ridotta del 30%
26/04/2010, 15:04

TORRE DEL GRECO – Si è svolta questa mattina, nella sala giunta di Palazzo Baronale a Torre del Greco, una conferenza stampa per presentare alla cittadinanza le nuove tariffe per il pagamento della tassa sullo smaltimento dei rifiuti.
Per i contribuenti torresi, dunque, è in arrivo una buona notizia. Dopo le polemiche e le manifestazioni di protesta che lo scorso anno hanno visto, più di una volta, i cittadini scendere in piazza contro l’aumento della Tarsu, che nella città del corallo, ha superato l’80%, per il prossimo anno è prevista una riduzione della tassa.
“E’ una vittoria faticosa e desiderata –spiega Antonio Borriello, portavoce del sindaco torrese- voluta con forte determinazione da questa amministrazione. Dal primo momento, infatti, il sindaco ha messo in campo, una task-force di professionisti per tentare di arginare un’evasione che era veramente notevolissima su un territorio  così importante come quello di Torre del Greco. Adesso, sono previste riduzioni della Tarsu sia per le abitazioni civili sia per le attività commerciali. Questo, è un fatto concreto e oggettivo; si prosegue dunque con tutta la serie di procedure per abbattere l’evasione e le elusioni. Credo che il sindaco Borriello abbia centrato un obiettivo sia sugli aspetti legali, giuridici e amministrativi, sia come questione di ordine sociale”.
A coordinare i lavori dell’equipe che ha curato l’intero progetto, l’avvocato Salvatore Farella. “La tariffa abitativa- spiega Farella- già approvata in giunta, costituisce l’allegato al bilancio in programmazione nel prossimo consiglio comunale. Per le abitazioni, la riduzione sarà pari quasi al 30%. Per il commerciale, avremo riduzioni differenziate” .
Il pull di esperti che ha curato il progetto, infatti, ha modificato il sistema tariffario per cercare di perseguire  l’obiettivo dell’equità fiscale e il principio del “chi più inquina, più paga”.
Intanto, continueranno anche nei prossimi mesi, le iniziative ed i controlli da parte della polizia tributaria di Torre del Greco per scoprire eventuali illeciti.
“Continueremo a controllare –ha dichiarato Gennaro Russo, responsabile del Nucleo polizia tributaria- sia le attività commerciali, sia le abitazioni dei privati cittadini, fino a quando non avremo una risposta del 100% della popolazione”

Commenta Stampa
di Elisa Scarfogliero
Riproduzione riservata ©