Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Anno nuovo e problemi di sempre a Caserta

Rifiuti, Consorzio Unico: lunedì blocco dei lavoratori

Lettera aperta al prefetto e diffida ai liquidatori

.

Rifiuti, Consorzio Unico: lunedì blocco dei lavoratori
03/01/2013, 10:17

CASERTA - Anno nuovo, problemi di sempre. Soprattutto sul fronte dei rifiuti, con i lavoratori del Consorzio Unico di Bacino per le province di Caserta e Napoli sempre più preoccupati per il loro futuro occupazionale e per il mancato pagamento degli stipendi. Da ieri, infatti, è partita la dichiarazione di “stato di agitazione permanente” con la contestuale richiesta, con carattere d’urgenza, “al fine di evitare l’insorgenza di problemi di ordine pubblico su tutto il territorio della Regione Campania”. I lavoratori, che lunedì prossimo incroceranno nuovamente le braccia in segno di protesta e per richiamare le istituzioni locali alle proprie responsabilità, diffidano i commissari liquidatori del Consorzio dall’avviare qualsiasi passaggio di cantiere con la vertenza in corso e, in una lettera indirizzata ai prefetti di Caserta e Napoli, rispettivamente Pagano e Musolino, comunicano che “in assenza di una convocazione risolutrice delle diverse problematiche sul tappeto”, lunedì prossimo terranno una manifestazione permanente presso tutte le strutture della Regione Campania, con la partecipazione di tutti i 3mila dipendenti. Una vertenza, quella del consorzio unico di bacino, che si trascina da diversi mesi ed in virtù della quale, allo stato, non si intravedono soluzioni concrete. Del resto, le difficoltà economiche del consorzio unico, messo in liquidazione, sono arcinote a tutti, così come le inchieste della magistratura sammaritana rappresentano, oramai, un dato acclarato.

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©