Provincia / Area Flegrea

Commenta Stampa

Peggiora lo stato igienico-sanitario di Monterusciello

Rifiuti in strada: scatta la protesta dei residenti

Da giorni la cittadinanza mostra un forte malcontento

Rifiuti in strada: scatta la protesta dei residenti
03/05/2011, 15:05

POZZUOLI (NA) - Cresce il malcontento nel quartiere assediato dai rifiuti. I residenti e gli esercenti commerciali di Monterusciello sono scesi nuovamente in strada per alzare la voce contro il degrado che li affligge e per denunciare, dunque, le precarie condizioni igienico-sanitarie che da settimane minacciano l’incolumità delle proprie famiglie. Dopo diversi giorni di mancata raccolta, la situazione in città è diventata incandescente. Le strade più periferiche si sono trasformate in discariche a cielo aperto, ma le montagne di immondizia sembrano comunque non mancare lungo le arterie principali. La mobilitazione è così scattata durante queste giornate e più volte ha richiesto anche l’intervento delle forze dell’ordine per evitare un ulteriore congestionamento del traffico. Nel corso della protesta i cittadini, ormai stanchi ed esasperati, hanno riversato i rifiuti lungo le strade. Contemporaneamente lungo l’asse viario di via Monteruscello sono stati capovolti secchi di vernice e cassonetti, che hanno intralciato il traffico. Pochi minuti e si è creato un caos infernale tra auto e moto. Una mobilitazione, dunque, figlia dell’esasperazione, che da troppo tempo assilla la cittadinanza. “Non ce la facciamo più – hanno affermato i cittadini costretti a convivere quotidianamente in un quartiere diventato ormai meta preferita per lo scarico abusivo di rifiuti – Siamo stanchi di vivere in queste condizioni. La spazzatura invade le nostre case; con l’arrivo del caldo sarà impossibile. Già ora il tanfo penetra nelle camere da letto, nonostante ci barrichiamo dentro”. Sul posto sono intervenute le forze dell’ordine per gestire il traffico e un auto-compattatore per liberare almeno le carreggiate dalla spazzatura. “Oggi puliscono, ma domani saremo di nuovo sommersi dai rifiuti” commenta così la scena una cittadina, che punta l’indice contro gli enti preposti per i continui sversamenti abusivi.
“E’ assurdo – proseguono i residenti - Dobbiamo essere sempre noi a denunciare, eppure in molti casi è possibile risalire agli autori degli scarichi”. La situazione sembra sia tornata alla normalità, ma i residenti annunciano ancora battaglia: “Non ci fermeremo fino a quando non ci garantiranno una degna vivibilità. Monterusciello e i suoi cittadini non possono essere seppelliti dall’immondizia”. Previsto anche un corteo di protesta in via Pasolini, area interessata da tali scempi ambientali.


Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©