Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Camigliano, borse di studio per giovani artisti europei

Rifiuti, nel Casertano diventano opere di arredo urbano

Presentato il progetto “Dalla Monnezza alla Bellezza”

.

Rifiuti, nel Casertano diventano opere di arredo urbano
26/06/2013, 11:45

CAMIGLIANO - Rifiuti trasformati in opere d’arte per “arredare la città”: è l’obiettivo del progetto “Dalla Monnezza alla Bellezza” presentato nel corso di una conferenza stampa, ospitata nella sala consiliare del Comune di Caserta, e organizzato dal Comune di Camigliano, piccolo centro del Casertano, che conta all’incirca 2mila abitanti, ormai stabilmente tra i comuni virtuosi per la percentuale annua di raccolta differenziata raggiunta. A trasformare i rifiuti, dal 30 giugno al 6 luglio prossimi, saranno 40 giovani artisti, provenienti da tutta Europa, che saranno ospitati presso le famiglie camiglianesi; lavoreranno su qualsiasi materiale di scarto, dai motori dei trattori alle bottiglie di plastica, convertendolo in elementi d’arredo urbano, che saranno posti, poi, lungo le strade cittadine. A coordinare gli artisti sarà un team di docenti. “Il messaggio che vogliamo diffondere è che i rifiuti sono una risorsa, sia dal punto di vista economico, sia se li inseriamo in un’ottica di sviluppo eco-sostenibile”, ha affermato il sindaco di Camigliano, Vincenzo Cenname, mentre il sindaco di Caserta, Pio Del Gaudio, ha sottolineato che “è necessario adoperarci tutti, al di là delle nostre idee personali e degli schieramenti politici cui apparteniamo, per trasformare i rifiuti da difficoltà in una vera e propria opportunità”. Tre borse di studio verranno inoltre assegnate agli artisti più meritevoli della rassegna dalla fondazione “Mario Diana”, nata per ricordare la memoria dell’imprenditore vittima innocente della camorra.

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©