Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Su ordine della Procura, al via carotaggi e prelievi d’acqua

Rifiuti tossici in ex cava, si scava a Valle di Maddaloni

L’Arma intervenuta esegue anche un’ispezione dei luoghi

Rifiuti tossici in ex cava, si scava a Valle di Maddaloni
14/02/2014, 15:44

VALLE DI MADDALONI - Ancora una giornata di scavi, alla ricerca di rifiuti di natura tossica - e, soprattutto, radioattiva - interrati nel corso degli ultimi decenni in provincia di Caserta. Siamo giunti, così, al terzo giorno consecutivo di ricerche da parte dei carabinieri della compagnia di Maddaloni, agli ordini del tenente Pasquale Puca, coadiuvati dal Corpo Forestale dello Stato, da tecnici di un’impresa specializzata e funzionari dell’Arpac e dell’Asl. Dopo l’ex cava “Masseria Monti” ed i terreni circostanti, l’attenzione, stavolta, si è concentrata in un’ex cava in quel di Valle di Maddaloni. Più precisamente, su ordine della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, che ha aperto un fascicolo per “disastro ambientale”, nuovi carotaggi e prelievi di campioni d’acqua sono stati effettuati in via Madonna delle Grazie, nei pressi della stazione ferroviaria di Valle di Maddaloni, all’interno di un’area - lontana dal centro abitato - che, ogni fine settimana, ospita un mercatino dell’usato. I militari dell’Arma intervenuti hanno dato esecuzione, contestualmente, ad un decreto di ispezione dei luoghi richiesto dal procuratore aggiunto Raffaela Capasso, che coordina le indagini. Massima riservatezza sulla natura dei campioni prelevati, anche perché sarà necessario, anzitutto, attendere l’esito delle analisi che sono state affidate all’Arpac competente territorialmente. E poi perché, essendoci un’inchiesta in corso, si attende che sia la Procura a fare chiarezza al riguardo e, eventualmente, ad individuare i responsabili dello scempio ambientale. Nella zona di Maddaloni, come si diceva, è il terzo giorno di ricerche; il primo giorno nell’ex cava Masseria Monti; il secondo, invece, nei pressi del palazzetto dello sport in via De Curtis ed oggi nel vicino comune di Valle di Maddaloni.

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©