Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Blitz dei carabinieri della compagnia di Casal di Principe

Riti vodoo per proteggere stupefacenti, preso liberiano

E a Castel Volturno fermati, sempre per droga, 2 ghanesi

.

Riti vodoo per proteggere stupefacenti, preso liberiano
01/02/2013, 11:03

CASAL DI PRINCIPE - I carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Casal di Principe hanno arrestato un cittadino liberiano per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’extracomunitario è stato trovato in possesso di numerosi ovuli di eroina per un peso complessivo superiore ai duecento grammi. I militari, dopo aver seguito per giorni i movimenti sospetti del cittadino nordafricano con spostamenti su treni e autobus di linea, hanno deciso di far scattare il blitz eseguendo una perquisizione all’interno dell’abitazione in cui vive, rinvenendo numerosi ovuli di eroina per un peso complessivo di oltre duecento grammi di eroina che sul mercato delle piazze di spaccio avrebbero fruttato diverse migliaia di euro. Nel corso della perquisizione i carabinieri hanno rinvenuto diversi oggetti, riconducibili a riti voodoo propiziatori per proteggere i viaggi dei corrieri. Da Casal di Principe a Castel Volturno, dove i carabinieri della locale stazione hanno fermato due cittadini del Ghana, irregolari sul territorio nazionale, Tagoe Edgar, cl.1971 e Bennin Robert, cl.1976, poiché resisi responsabili di concorso in detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Nella circostanza i militari dell’Arma, al termine di un mirato servizio di osservazione, hanno sorpreso i due mentre cedevano la sostanza stupefacente ad un tossicodipendente del luogo. La successiva perquisizione personale ha consentito di rinvenire e porre sotto sequestro cinque involucri di cellophane, contenenti complessivamente due grammi di sostanza stupefacente del tipo cocaina, e la somma in contante di 85 euro, sicuro provento dell’attività di spaccio, tutto posto sotto sequestro. Gli arrestati sono stati associati presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©