Provincia / Napoli

Commenta Stampa

I due uomini stvano lavorando nei pressi di Somma Vesuviana

Ritrovati corpi di due operai.Stavano realizzando un pozzo

Ancora da chiarire le dinamiche dell'incidente

Ritrovati corpi di due operai.Stavano realizzando un pozzo
02/11/2011, 14:11

OTTAVIANO (NA). Tragico ritrovamento a Somma Vesuviana in provincia di Napoli. Due uomini sono stati recuperati privi di vita in un pozzo profondo sette metri. I Carabinieri hanno riferito che i corpi appartenevano a due operai, entrambi di Ottaviano, che stavano lavorando alla costruzione dello stesso pozzo dove hanno perso la vita.
La zona dove i due uomini stavano realizzando il pozzo era un’area di campagna ai confini col Comune di Brusciano, e precisamente nella località di Pizzone Cassante.
L’intervento dei vigili del fuoco, dopo la segnalazione della presenza di due corpi , non è servita a salvare loro la vita, ma dopo l’operazione di recupero è stato possibile effettuare il riconoscimento dei cadaveri. Si tratta di Antonio Annunziata,63 anni e Antonio Peluso,44 anni. Secondo quanto riferito dai Carabinieri, nel corso dei lavori del pozzo ( per un privato), uno dei due si sarebbe sentito male, forse a causa delle esalazioni tossiche, e l’altro sarebbe sceso per corrergli in soccorso.
Ancora da chiarire il resto della dinamica. Le indagini stanno proseguendo per accertare se la morte dei due operai sia stata causata da un crollo delle pareti o dalle stesse esalazioni tossiche. Per maggiori accertamenti i cadaveri sono stati portati a Napoli per l’autopsia.

Commenta Stampa
di Alessia Tritone
Riproduzione riservata ©