Provincia / San Giorgio

Commenta Stampa

Sabato il vernissage della mostra personale di pittura di Pautiero


Sabato il vernissage della mostra personale di pittura di Pautiero
11/04/2012, 09:04

San Giorgio a Cremano, 11 aprile 2012 – Sarà inaugurata sabato in villa Bruno una mostra di pittura personale Giuseppe Autiero (Pautiero). La mostra ha ottenuto il patrocinio morale della Città di San Giorgio a Cremano e l’egida dell’Istituzione Premio Massimo Troisi. Il vernissage, a cura di Rosaria Pannico e presentato da Virginia Maresca, responsabile della rivista Dream Magazine, si terrà sabato 14 aprile 2012 alle ore 19 con ingresso gratuito. L’esposizione dei quadri di Pautiero sarà aperta fino al giorno 28 maggio quando si concluderà con finissage.



Giuseppe Autiero, in arte Pautiero, nasce a Napoli nel 1975 e fin da piccolo subito capisce che il disegno è il suo mezzo per comunicare tutto ciò che non riesce ad esprimere attraverso la parola fu dunque proprio la sua voglia si disegnare a dare inizio ai suoi studi: diplomatosi con il massimo dei voti presso l’istituto d’Arte frequenta il corso di Scenografia presso L’ Università Suor Orsola Benincasa ove si laurea conseguendo 110 e lode con un a tesi in storia dell’arte contemporanea nei paesi extraeuropei dal titolo “Arte e Cartoon”.



Negli anni sperimenta tecniche diverse fino a giungere alla serie “Squarci Meccanici” dove circuiti elettrici di riciclo vengono combinati tra loco con colori ad olio giornali ed oggetti che appartengono ai suoi ricordi. A partire dagli anni ‘90 inizia una nuova ricerca dal titolo “Sovrapposizioni” servendosi di tecniche tradizionali con le quali da vita ad uno stile contaminato dal fumetto che sfrutta la superficie bidimensionale della tela affollandola di sagome e forme che attingono a simboli e segni della comunicazione. Nel 2009 vince il concorso di scultura per il ministero delle infrastrutture. Inizia nel 2011 una collaborazione artistica col musicista Antonio Imparato dando vita all’idea multimediale “vite come i gatti”. Patrociniata e promossa dallo spazio “Il giardino segreto del marchese” di Cava dei tirreni (SA). Sette tele inedite realizzate sui brani di Antonio imparato ideatore ed autore del progetto. Una nuova idea di fare arte: un progetto in cui discipline artistiche diverse tra loro riescono a dare vita ad un’opera d’arte unitaria che comunichi in maniera semplice e diretta con il pubblico attraverso dei clippening (parola nata dalla fusione di clip e happening) che fruttano l’immediatezza della musica e la forza delle immagini.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©