Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Sala Consilina, rivedere riforma uffici giudiziari


Sala Consilina, rivedere riforma uffici giudiziari
13/06/2013, 15:47

SALA CONSILINA - "La protesta del sindaco di Sala Consilina, al di là della forma discutibile, riflette il disagio di intere comunità territoriali della Campania, che rischiano di essere seriamente penalizzate dalla chiusura di decine di uffici giudiziari, decretata da una riforma che ora va prima rimandata e poi decisamente rivista". A dichiararlo è la deputata del Pd Assunta Tartaglione, membro della Commissione Giustizia, commentando la protesta del sindaco di Sala Consilina Gaetano Ferrari contro la chiusura del Tribunale attivo nel comune salernitano.

"Come Pd siamo impegnati per prorogare di almeno un anno il termine per l'entrata in vigore dell'attuale riforma, previsto per il prossimo mese di settembre. Questo per consentire in primis il pronunciamento della Consulta sulla normativa, e poi per avviare un serio percorso di rimodulazione del provvedimento, che allo stato attuale cancellerebbe solo in Campania 3 Tribunali, 26 sedi distaccate e 67 Uffici del Giudice di Pace. Nel rispetto della volontà di ridurre i costi amministrativi, occorre studiare e realizzare una riorganizzazione della Giustizia che non comprometta la qualità del lavoro di Giudici e Avvocati, e al tempo stesso non si traduca in un danno concreto per i cittadini delle aree più congestionate o geograficamente svantaggiate".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©