Provincia / Salerno

Commenta Stampa

Salerno, La Cisl incontra i lavoratori dei Beni Culturali


Salerno, La Cisl incontra i lavoratori dei Beni Culturali
18/01/2011, 09:01

Interverranno i dirigenti provinciali e regionali della Funzione Pubblica, Michele Faiella e Giuseppe La Pastina.  Importante appuntamento sindacale domani, mercoledì 19 gennaio 2011, alle 10.00, a Salerno presso la sede di Palazzo d’Avossa della Soprintendenza BAP, i dirigenti della CISL Funzione Pubblica provinciale e regionale di settore, Michele Faiella e Giuseppe La Pastina, incontreranno i lavoratori del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

All’ordine del giorno tanti gli argomenti da trattare: dall’applicazione dei nuovi profili professionali e relativa progressione economica all’interno delle Aree di classificazione, al blocco del turn over con la nuova normativa sul sistema pensionistico introdotto dal Governo nell’anno appena trascorso.

“Un momento di transizione delicato ed importantissimo – sottolinea Michele Faiella della CISL Beni Culturali Salernitana – , i lavoratori si troveranno ad operare con mansioni più ampie ed in alcuni casi anche diverse, con evidenti handicap soprattutto di natura strumentale mancando le risorse umane ed economiche. I tagli, infatti, operati nell’ultima finanziaria non lasciano ben sperare, a farne le spese saranno i lavoratori Pubblici e dello Stato in particolar modo, che già lamentano il mancato rinnovo del contratto di lavoro.

Considerato poi il blocco delle assunzioni, il ricambio avviene sempre più lentamente – precisa Faiella – bisogno quindi inventarsi nuove soluzioni se si vogliono mantenere livelli apprezzabili nella tutela e valorizzazione dei Beni Culturali. In un periodo di crisi – conclude il sindacalista - la concertazione tra gli enti pubblici (soprintendenze e comuni), mondo del volontariato (associazioni) e privati (imprenditori) può diventare uno strumento utile per valorizzare ancor di più il numeroso patrimonio culturale che la provincia di Salerno si ritrova”.

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©