Provincia / Salerno

Commenta Stampa

Salerno, omicidio Simonetta Lamberti


Salerno, omicidio Simonetta Lamberti
08/10/2013, 14:02

SALERNO - Sarà il Gup Sergio De Luca, domani, mercoledì 9 ottobre, alle ore 11:00 presso il Tribunale di Salerno, a valutare la posizione di Antonio Pignataro, il pentito che si è auto accusato di aver partecipato all’agguato nel quale morì la piccola Simonetta Lamberti di Cava de’ Tirreni. Per il sostituto procuratore dell’Antimafia, Vincenzo Montemurro, al momento è lui l’unico indagato per il quale ha chiesto il rinvio a giudizio, 31 anni dopo l’efferato omicidio della figlia undicenne del procuratore Alfonso Lamberti. Originario di Nocera, 55 anni, Pignataro faceva parte allora del gruppo cutoliano della camorra nell’agro nocerino-sarnese. Detenuto da diverso tempo, in un anno è stato sentito tre volte dal pm Vincenzo Montemurro della Dda salernitana. In aula, per dare il suo sostegno ai familiari, sarà presente anche don Luigi Ciotti, presidente di Libera - Associazioni, nomi e numeri contro le mafie.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©