Provincia / Salerno

Commenta Stampa

Le indagini innescate dalle dichiarazioni di due pentiti

Salerno, sequestrati dalla Finanza beni per 15 milioni di euro

Sigilli a ville, aziende,terreni e auto di grossa cilindrata

.

Salerno, sequestrati dalla Finanza beni per 15 milioni di euro
06/11/2012, 13:15

SALERNO - Ville, appartamenti, terreni, aziende, auto di grossa cilindrata: un patrimonio pari a circa 15 milioni di euro è stato sottoposto a sequestro dal G.I.C.O. (Gruppo di Investigazioni sulla Criminalità Organizzata) del Nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza di Salerno, su richiesta della Procura, nell’ambito dell’operazione ‘Golden Hand’. Si tratta di beni appartenenti ad una organizzazione criminale, strutturata su base familiare, e operante anche in altre regioni d’Italia, dedita a furti seriali, usura, estorsioni, ricettazioni, truffe ed intestazioni fittizie di beni acquistati con i proventi di tali attività, con conseguente accumulo di ingenti patrimoni ed acquisizione sul territorio di una forza economica che ha consentito agli aderenti all’organizzazione di assumere il controllo di attività economiche nel settore del commercio di autoveicoli, della gestione di bar e centri commerciali. 31 i soggetti indagati, tutti imparentati tra loro. I vertici dell’organizzazione sarebbero i coniugi M.V e B.A. L’attività info-investigativa, scattata a seguito delle dichiarazioni di due collaboratori di giustizia, hanno permesso di ricostruire anche il patrimonio accumulato in modo fittizio e riconducibile alle cosiddette ‘teste di legno’. La Procura della Repubblica di Salerno ha disposto infatti oltre 35 perquisizioni personali e domiciliari in provincia di Salerno e Vercelli, nonché il sequestro di  beni in provincia di Salerno, Aosta, Napoli e Torino. Nell’ambito dell’operazione sono stati impegnati oltre 150 finanzieri con il  supporto di militari del contingente Antiterrorismo e Pronto Impiego, nonché di un elicottero. Questi i beni sequestrati:

-     19 immobili (appartamenti e ville) situati nel territorio provinciale di Salerno;

-     17 terreni;

-     30 autovetture di grossa cilindrata;

-     3 complessi aziendali;

per un valore stimato di circa 15 milioni di euro. Si è proceduto, altresì, al congelamento finalizzato al sequestro dei saldi giacenti su 66 rapporti di natura finanziaria in essere presso istituti di credito e Poste Italiane in tutto il territorio nazionale.

Commenta Stampa
di Daniela Volpecina
Riproduzione riservata ©