Provincia / San Giorgio

Commenta Stampa

San Giorgio a Cremano, differenziata “porta a porta” in tutto il centro storico


San Giorgio a Cremano, differenziata “porta a porta” in tutto il centro storico
26/07/2011, 13:07

San Giorgio a Cremano, 26 luglio 2011 - Da giovedì la raccolta differenziata “porta a porta” servirà il 65 percento delle famiglie sangiorgesi, per circa novemila nuclei familiari. Grazie ad un ampliamento del piano comunale scompariranno i cassonetti in numerose strade e piazze del centro storico cittadino: piazza Massimo Troisi; via Don Morosini; via Monacella; vico Dell’Orto; la parte bassa di via Pittore; via San Giorgio Vecchio; via Vittorio Bachelet; via Ferrovia; via Cavalli di Bronzo; via Langella, via Sant’Anna; via Cupa San Michele; via Brodolini; via Filippo Turati; via Saverio Mercadante. Il “porta a porta” sarà allargato anche alla parte alta della città entro il 2011. Negli scorsi giorni è stata completata la consegna di materiali illustrativi, bio-pattumiere per l’umido e sacchetti biodegradabili alle famiglie, in moda da preparare al meglio i cittadini.



«La raccolta differenziata – spiega il sindaco Mimmo Giorgiano – è già attorno al 45% e con questo allargamento contiamo di superare e stabilizzarci verso il 60% nel giro di poche settimane, centrando così il traguardo che ci eravamo posti all’inizio. Vorrei ringraziare i sangiorgesi, che si impegnano a differenziare i rifiuti e che sono i veri artefici dei risultati visibili dell’allargamento della raccolta differenziata “porta a porta”. Il senso civico che i miei concittadini mostrano giorno dopo giorno – continua il Sindaco - è il motore per l’attività della mia Amministrazione. Il nostro impegno ed il loro alto senso di responsabilità ci consentono di arginare un problema che affligge tutta la nostra regione. Dalla maggior parte delle nostre strade sono spariti i cassonetti e nel giro di pochi mesi tutta la popolazione potrà presto conferire i rifiuti “porta a porta”. Il nostro scopo resta quello di migliorare sempre di più la qualità della vita dei sangiorgesi e di rendere questo territorio degno dei propri cittadini e se ci riusciremo sarà grazie al loro determinante contributo.»



«Se negli ultimi mesi la nostra città non ha subito gravi crisi come Napoli o alcuni dei Comuni limitrofi. - dice l’assessore all’Ambiente Giuseppe Esposito - è proprio grazie all´avvio del “porta a porta” e al lavoro di sensibilizzazione compiuto sulla cittadinanza. Stiamo finalmente diventando un modello per la raccolta dei rifiuti, e questo è stato possibile solo grazie all’impegno costante dei nostri cittadini, che esprimono il loro grande senso civico ogni giorno sfruttando al meglio le iniziative dell’Amministrazione Comunale. Negli scorsi giorni è di nuovo cambiata la società di raccolta dei rifiuti: ora sul territorio opera il Consorzio Ge.Ma. ed eravamo preoccupati del fatto che la sostituzione potesse creare qualche rallentamento ma ciò non è avvenuto e di questo ringrazio, oltre alla cittadinanza, gli operatori ed i dipendenti del Settore Ambiente».

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©