Provincia / San Giorgio

Commenta Stampa

San Giorgio, dal 24 novembre raccolta dei rifiuti “porta a porta” in tutte le strade della città


San Giorgio, dal 24 novembre raccolta dei rifiuti “porta a porta” in tutte le strade della città
21/11/2011, 11:11

San Giorgio a Cremano, 21 novembre 2011 – Zero cassonetti e “porta a porta” in tutta la città: sono questi gli strumenti attraverso i quali la giunta comunale guidata da Mimmo Giorgiano conta di raggiungere e superare già da dicembre il 60 per cento di raccolta differenziata. Strada dopo strada, infatti, il nuovo sistema di raccolta dei rifiuti sarà esteso a tutta la città il prossimo 24 novembre. L’Amministrazione cittadina potrà, così, superare i già ottimi risultati raggiunti a settembre e ad ottobre quando i livelli di raccolta differenziata hanno raggiunto il 46, 6 percento e 50 percento.

Percentuali altissime, dunque, che metteranno la città governata dal sindaco Mimmo Giorgiano in cima alla lista dei comuni virtuosi della Campania assieme ai vicini comuni “ricicloni” come Portici e San Sebastiano al Vesuvio.

“Il 24 novembre chiuderemo un cerchio. Sono stato eletto nel 2007 con la città stracolma dei rifiuti ed ho dovuto gestire il fallimento della società mista che gestiva il servizio di raccolta e smaltimento, trovandomi a dover garantire la stabilità del posto di lavoro per centinaia di dipendenti, nessuno dei quali è stato licenziato. Adesso che il risultato di far servire l’intera città dal “porta a porta” non bisogna assolutamente fermarsi – afferma il sindaco Mimmo Giorgiano – L’eliminazione dei cassonetti ed il raggiungimento di un dato così alto di raccolta differenziata deve spingerci a continuare per la stessa strada con la stessa determinazione. Dobbiamo raggiungere il 60 percento e sono sicuro che con la collaborazione dei sangiorgesi ce la faremo”.

“Eliminare i cassonetti in tutte le strade di San Giorgio a Cremano era un nostro obiettivo e ci siamo riusciti – dichiara l’assessore all’Ambiente Giuseppe Esposito -. Segno che la macchina amministrativa funziona e che lavorando seriamente nessuna sfida è impossibile. Naturalmente la collaborazione dei cittadini è stata fondamentale per consentire a San Giorgio di entrare a pieno titolo nella classifica dei comuni più virtuosi della regione”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©