Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Sant'Anastasia, eletta una ragazza per il ruolo di sindaco junior


Sant'Anastasia, eletta una ragazza per il ruolo di sindaco junior
23/05/2011, 10:05

ant’Anastasia – La fascia di Sindaco è sua: F.P. Tufano, alunna di quarta elementare del I Istituto Comprensivo, la giovinetta che l’ha spuntata sui dieci candidati a Sindaco dei ragazzi. Le sono bastati quattro voti sui 18 neo-consiglieri comunali junior presenti questa mattina in sala consiliare per la prima convocazione del Consiglio Comunale dei Ragazzi.
Il battesimo è stato a cura dei massimi vertici dell’Amministrazione:
Il Sindaco, Carmine Esposito; il Presidente del Consiglio, Lello Abete; gli assessori Felice Manfellotto, Vito De Lucia e Veruska Zucconi; l’insegnante già assessore, curatrice del progetto, Assunta Cennamo; consigliere e consiglieri comunali, tra cui Lucia Barra, Franco Rea, Giustina Maione, Salvatore D’Auria; Dirigenti ed insegnanti, genitori e loro….: i ragazzi, insieme ai tanti compagni di scuola venuti ad applaudirli.
“Devo dire grazie a tutti i ragazzi che hanno creduto e avuto fiducia in me. Cercherò di non deluderli e di portare avanti con responsabilità e impegno le proposte e i progetti che verranno scelti – afferma nel suo discorso programmatico il neo-sindaco – e vorrei
proporre: attività mirate a conoscere il territorio comunale, le infrastrutture esistenti destinate a noi ragazzi per lo studio, lo sport e il divertimento; migliorarle e proporre nuove soluzioni più rispondenti alle esigenze di noi ragazzi. Il mio primo impegno sarà quello di raccogliere, attraverso questionari e incontri, i suggerimenti dei ragazzi, valutarli e trovare soluzioni. Inoltre:
acquisto di arredi scolastici; campagne pubblicitarie a favore di verde pubblico e monumenti storici locali; giornate ecologiche, della bicicletta e “tutti a piedi”; un giornale dei ragazzi; piste ciclabili e poi concorsi come: il paese che vorrei; il logo del tuo consiglio comunale; gemellaggi con consigli junior; cineforum in piazza; giornata di danza per tutte le scuole di danza; giornata per lo sport; tutte manifestazioni in cui i diversamente abili si sentano a proprio agio. Il mio sloga sarà: riduci, riusa e ricicla; mentre il mio motto
è: fare il bene di tutti. Il Sindaco deve essere una persona decisa, leale e diretta ed io sono così!”.
Le fa eco il Presidente del Consiglio senior, Lello Abete:”E’ una iniziativa che abbiamo portato avanti come da programma elettorale del Sindaco, per favorire attenzione e senso delle istituzioni, con proposte libere ed autonome da parte dei ragazzi. Abbiamo istituito nel prossimo bilancio appositi capitoli per venire incontro alle loro esigenze e far funzionare il consiglio junior, al quale dico
(sorridendo): fate proposte, ma non esagerate con richieste irrealizzabili”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©