Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Sant'Anastasia, ha funzionato il SUAP per piazza Arco


Sant'Anastasia, ha funzionato il SUAP per piazza Arco
05/04/2012, 13:04

Sant'Anastasia - NA - Per la prima volta è stato l'ufficio S.U.A.P. del Comune ad acquisire le domande di occupazione suolo per la fiera pasquale. E lo sportello ha funzionato bene, sia in tema di informazione che nella ordinata ricezione. Le domande sono state esaminate e trasferite al ten. Gilda De Falco dell'ufficio di Polizia Amministrativa per il rilascio dell'autorizzazione ad occupare suolo pubblico. Sono state spedite comunicazioni per integrazioni e per quelle pervenute fuori termine, giusta ordinanza del responsabile S.U.A.P. Arch. Luigi Pappadia.
Le richieste valide sono state 125 e tutte le autorizzazioni sono state preparate entro lunedì 26 marzo scorso. Teatro della fiera pasquale è piazza Arco. Una piazza adiacente al famoso Santuario della Madonna dell’Arco, complesso mariano che sta sostenendo e sosterrà in questi giorni un flusso di fedeli e turisti notevole. Si comprende quindi l’interesse da parte degli ambulanti di tutti i generi a partecipare alla fiera, ma la piazza non può contenere tutti i posteggi richiesti. La piazza, infatti, può ospitare solo 50 posteggi di 10 mq. cadauno, e gli spazi utili sono stati delimitati con vernice e numero progressivo.
Quindi i primi 50 in ordine di protocollo generale hanno avuto la priorità di prenotare il posteggio per tutto il periodo della fiera e cioè per tutti i giorni prefestivi e festivi del mese di aprile e maggio, fino alla Pentecoste. Le date lasciate libere dai 50 commercianti aventi diritto sono state assegnate, in ordine di protocollo dal 51 in poi, ai richiedenti in attesa di eventuale spunta. Il lavoro è stato finora agevole anche perché per la trasparenza ed il rispetto dei richiedenti è stato affisso, presso l'ufficio di Polizia Amministrativa, l'elenco con la numerazione, il nome del commerciante, la data di presentazione ed il numero di protocollo generale. Non ci sono state molte discussioni e anche la sistemazione in piazza, secondo gli indirizzi dell’amministrazione e gli spazi delimitati in precedenza, è stata abbastanza tranquilla, nonostante il fatto che i commercianti ambulanti, che numerosi aspirano a partecipare alla fiera, desidererebbero ovviamente che i 50 posteggi diventassero di più, con la possibilità di sistemare le bancarelle anche in altre zone di Madonna dell'Arco e che si arrivasse attraverso un Regolamento a dare la concessione annuale del suolo pubblico, con preventivo pagamento e destinazione degli spazi.
Sabato prossimo sarà un’altra prova del nove per il ten. Gilda De Falco, in quanto la piazza arricchita dei 50 posteggi, dovrà essere il più funzionale possibile e dovranno essere evitate le occupazioni abusive da parte di ambulanti che solitamente arrivano per sistemare anche un piccolo banchetto lungo l’asse centrale della piazza. Ciò è necessario perché il flusso turistico raggiungerà punte elevate specialmente il lunedì dell’Angelo e l’intento dell’Ente è quello di garantire che tutto si svolga nel pieno rispetto delle regole, a vantaggio dell’ordine pubblico ed a tutela dei battenti, dei loro familiari, dei turisti al loro seguito, dei cittadini, dei fedeli, dei commercianti a posto fisso e degli ambulanti in regola.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©