Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Sant’Anastasia, prima Festa della Tammorra


Sant’Anastasia, prima Festa della Tammorra
16/09/2011, 17:09

I ritmi della tammurriata, le danze vorticose, i sapori della tradizione, la storia e la cultura popolare: è la prima edizione della «Festa della Tammorra» che si terrà sabato 17 settembre a partire dalle 20. 30, nel parco pubblico «Poggio Verde» di via Primicerio. Cultura, storia e divertimento per una kermesse promossa dall’associazione “San Ciro Onlus” Centro nazionale di volontariato, dalla Festa dei Bambini, con il patrocinio del Comune di Sant’Anastasia. Le esibizioni sono libere, ma prima del via alla festa, dalle 19, 30 il maestro Mimmo Angrisani sarà a disposizione per chiunque voglia partecipare al seminario gratuito di «tammorriata» per imparare i passi «base» ed acquisire le principali nozioni della danza popolare. Alla serata prenderanno parte numerosi esponenti delle «paranze» di Somma Vesuviana, artigiani della «tammorra» e musicisti che si esibiranno nel corso della kermesse. Ma accanto alla tradizione popolare delle percussioni e delle danze non poteva mancare quella legata ai sapori della enogastronomia locale. Quindi, gli stand presenti al parco Poggio Verde offriranno degustazioni e un buon bicchiere di vino rosso. Via alle danze, dunque, in un recupero della cultura popolare che mira a divenire, per Sant’Anastasia, un appuntamento fisso. Saranno presenti alla manifestazione, che per iniziativa della “San Ciro Onlus” il cui motto è «Aiutaci ad aiutare» avrà anche scopi benefici, il sindaco Carmine Esposito, l’assessore alla cultura Veruska Zucconi, l’assessore ai grandi eventi Felice Manfellotto e altre autorità civili e religiose.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©