Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Sant'Anastasia: Pulizia al Boschetto, nell'ambito di puliamo il mondo


Sant'Anastasia: Pulizia al Boschetto, nell'ambito di puliamo il mondo
27/09/2013, 12:25

SANT'ANASTASIA – Il simbolo anastasiano della campagna di Legambiente “Puliamo il Mondo” è il “polmone verde” del parco noto come il “boschetto”. Appuntamento per circa 180 ragazzi e 70 adulti alle ore 9:00 di sabato 28 settembre, per un intervento di pulizia immersi nel patrimonio arboreo comunale. E’ un evento sia operativo che simbolico, teso a far conoscere Legambiente, ad aumentare la cultura del rispetto delle zone verdi del paese e favorire il senso di civiltà. Anche quest’anno l’Amministrazione Esposito ha aderito all’evento “Puliamo il Mondo” mediante l’acquisto dei kit – maglietta, guanti, cappellini e sacchetto - da fornire agli alunni delle scuole quinte e prima media degli Istituti Comprensivi e delle Suore Domenicane, invitati ad essere protagonisti, nonché agli adulti - tra cui insegnanti, Protezione Civile e Croce Rossa. Il programma prevede l’intervento di pulizia fino alle 12:30 ed a seguire un piccolo rinfresco per i partecipanti.
“L'amministrazione ha aderito a questa manifestazione perché sposa completamente uno degli obiettivi principali del nostro programma: la tutela e la salvaguardia dell'ambiente. Visto che, da pochi giorni, l'amministrazione ha restituito alla comunità il Parco Tortora Brayda, abbiamo ritenuto opportuno – afferma l’ass. Lucia Barra - scegliere come location per l’evento “puliamo il mondo” questo polmone di verde, affinché  i cittadini  possano sviluppare non solo  quel senso di appartenenza ma soprattutto di responsabilità e di rispetto per il territorio che li circonda. La novità di quest'anno è quella di coinvolgere, oltre le scuole, anche le associazioni del Centro Liguori, perché è giusto che si sentano sempre più partecipi e protagoniste e possa questa manifestazione rappresentare un importante momento di dialogo e di scambio socio-culturale tra diverse realtà del territorio”.
“Allo sviluppo del nostro territorio corrisponde anche una vivace e dinamica cultura ambientale. Abbiamo cercato finora di dare risposte chiare e concrete, nell’ottica di migliorare la qualità della vita dei cittadini; azioni che poi s'intersecano anche con la pulizia delle strade e dell’igiene urbana. Per il secondo anno consecutivo – dice il sindaco Carmine Esposito - abbiamo accolto con grande entusiasmo l’iniziativa promossa da Legambiente, coinvolgendo scuole ed associazioni; nell’intento di promulgare la migliore cultura, che deve contraddistinguerci e farci fare la differenza come Comunità. Un ringraziamento va ai Dirigenti scolastici, per la loro sensibilità e competenza, ma soprattutto ai più piccoli, che con il loro entusiasmo e il sincero amore verso la natura sono di esempio ed hanno molto da insegnare agli adulti”.
“Contiamo sulla collaborazione dei cittadini, soprattutto delle giovani generazioni che accanto ai volontari di Protezione Civile possono fare l’esperienza di vivere un pezzo del loro territorio – afferma il consigliere Fernando De Simone, delegato alla P.C. – e dimostrare rispetto ed attaccamento alle nostre risorse naturali. Ovviamente l’evento non deve rimanere fine a se stesso ma ognuno con piccole azioni quotidiane può contribuire a far crescere ”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©