Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Scelte coraggiose per combattere il disagio del Mezzogiorno


Scelte coraggiose per combattere il disagio del Mezzogiorno
24/01/2011, 17:01

Sono tempi non facili per il nostro Paese e per il Mezzogiorno in particolare. La crisi finanziaria mondiale, generata da una gigantesca speculazione finanziaria, continua a mordere, condizionando la nostra economia, al pari di quelle dell’intera area meridionale dell’Europa.
Sempre in quest’area, ivi comprendendo anche quella frontaliera, si stanno profilando prospettive inquietanti di instabilità politica e di malessere sociale che sono in gran parte dei casi determinate dalla sofferenza di strati vasti della popolazione e dalla disperazione di masse di giovani, spesso acculturati, precipitati nelle spire di una disoccupazione senza orizzonti. Una sofferenza acuita dal fallimento di regimi autoritari o da una crisi di rappresentanza e di credibilità della politica.
L’Italia non è fortunatamente a questo punto, ma sarebbe irresponsabile non vedere quanto sia diffuso il disagio sociale nel Mezzogiorno, quanto sia grande la difficoltà delle famiglie a tirare avanti, quanto sia estenuante la fatica delle imprese a sopravvivere fra le strettoie di un credito arrogante ed avaro e l’insufficienza di misure di sostegno alla ripresa dell’economia.
Sarebbe grave se, in questa situazione, nella quale diventa indispensabile realizzare riforme da tempo attese, si aprisse una fase di acuta instabilità politica, che porterebbe ad elezioni anticipate. Una fase, deve essere ben chiaro, che aprirebbe la strada ad un offensiva della speculazione internazionale.
Per questo, sostengo, da una parte, l’esigenza di supportare l’azione dell’unico governo possibile, quello in carica, e, dall’altra, auspico che, dal basso, si possa costruire una nuova stagione politica, nella quale siano forti e condivisi i valori dell’impegno civile, del servizio alle comunità e alla persona, della sobrietà.
Una nuova stagione, questa, per la quale intende lavorare il Movimento della Discussione, che si ispira alle idee e alla testimonianza di vita del fondatore dell’omonimo giornale, Alcide de Gasperi.
Mi auguro, ancora, che una nuova fase politica possa aprirsi anche per Napoli, dove ormai è incontrovertibile il consuntivo disastroso dell’amministrazione comunale in carica.
Mi attendo, quindi, scelte coraggiose, da tutti gli schieramenti, con uomini capaci di comprendere che non c’è più tempo da perdere per una svolta non ambigua, segnata dall’uso strategico delle risorse e da un forte impegno civile.

Commenta Stampa
di Onorevole Giampiero Catone
Riproduzione riservata ©