Provincia / Area Flegrea

Commenta Stampa

Scontri a Bacoli, tre arresti per resistenza a pubblico ufficiale


Scontri a Bacoli, tre arresti per resistenza a pubblico ufficiale
17/12/2011, 11:12

Bacoli - Gli agenti del IV Reparto Mobile della Polizia di Stato e del Commissariato di Polizia San Paolo, hanno rispettivamente arrestato il pluripregiudicato E.S.R., 27enne di Bacoli ed i fratelli 26enne e N.D.D. 24enne, anche loro di Bacoli, per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Il primo arresto è avvenuto verso le 08.30, quando i poliziotti in servizio per l’esecuzione di un decreto di demolizione di immobile, da effettuare in Via Papino Stazio, si sono recati sul posto in quanto era stata segnalata l’aggressione ad un auto compattatore dal quale erano state sottratte le chiavi di accensione e bucate le ruote. Il mezzo era stato posto di traverso in modo da bloccare l’arrivo di un altro mezzo che a sua volta trasportava una pala meccanica destinata all’abbattimento.

Durante le operazioni di rimozione del blocco e ripristino della circolazione, E.S.R., insieme ad un piccolo gruppo di irriducibili si è posizionato dietro il compattatore bloccato ed ha iniziato a lanciare sassi, tronchi di albero ed altri oggetti contro i poliziotti. E.S.R., ha poi personalmente lanciato una grossa pietra che ha colpito un poliziotto alla gamba sinistra. Quest’ultimo, condotto in ospedale è stato giudicato guaribile in 7 giorni.

Un altro poliziotto ha cercato di arrestarlo ma si è rifugiato in un deposito di bibite dove si è armato di una pala tentando più volte di colpire l’inseguitore. Poco dopo si è ripresentato, dove nel frattempo la situazione si era normalizzata. Il poliziotto che lo aveva inseguito lo ha riconosciuto ed ha provato a bloccarlo ma ancora una volta il pluripregiudicato lo ha aggredito con calci e pugni. Solo dopo l’intervento di un altro poliziotto, E.S.R.,  è stato definitivamente bloccato ed arrestato. Oltre al primo poliziotto ferito alla gamba, anche i due che lo hanno arrestato sono dovuti ricorrere alle cure dei sanitari.

I fratelli invece sono stati invece arrestati vicino ad un palazzo poco distante. Il più giovane è improvvisamente uscito dal portone dello stabile insieme ad un gruppo di persone che ha tentato di aggredire gli agenti. Il 24enne aveva però tra le mani una gruccia appendiabito con la quale ha ripetutamente colpito un poliziotto alla testa ed alle mani.  N.D.D. è stato quindi bloccato ed immediatamente arrestato.

L’altro fratello, dopo essere rientrato nello stabile, si è affacciato dal balcone e dopo aver inveito contro i poliziotti ha lanciato nei loro confronti alcune pesanti fioriere di cui una ha colpito di striscio l’agente già vittima dell’aggressione del fratello. Pochi attimi dopo C.D.D. è stato arrestato. In mattinata un 47enne, sempre di Bacoli, è stato denunciato a piede libero per gli stessi reati.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©