Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Scuola: Pentangelo, Provincia parte civile contro autori raid scuola Portici


Scuola: Pentangelo, Provincia parte civile contro autori raid scuola Portici
03/10/2013, 13:14

NAPOLI - “La Provincia di Napoli si costituirà parte civile contro gli autori dell’incendio all’Istituto Flacco di Portici. Lo devo innanzitutto ai ragazzi della scuola. Questo però vuole anche essere un segnale preciso contro i raid che sono diventati insopportabili ed inaccettabili”.
E’ quanto afferma il presidente della Provincia di Napoli, Antonio Pentangelo, all’indomani dell’incendio che ha devastato i locali al piano terra dell’istituto di Portici.
“Le registrazioni dell’impianto di sorveglianza – continua Pentangelo – consentiranno molto probabilmente agli inquirenti di individuare i responsabili del raid, verso i quali la legge stabilisce che venga spiccata unicamente una denuncia per danneggiamento. Ebbene voglio utilizzare tutti gli strumenti legali possibili affinché questa bravata alla fine lasci un segno tangibile ai loro autori.
Dobbiamo dare un segnale preciso per far vivere i nostri ragazzi tranquilli e per rispettare insieme il “bene comune” che rappresenta la scuola”.
“In ogni caso – ha aggiunto Pentangelo -  già ieri l’assessore all’edilizia scolastica, Maurizio Moschetti, si è recato a Portici per un sopralluogo al Flacco. Entro 4 – 5 giorni rimetteremo in operatività la parte dell’istituto al piano terra interessata dall’incendio”.
“In questa vicenda – ha concluso Antonio Pentangelo –  si è chiaramente rivelata essenziale la decisione dell’istituto scolastico di dotarsi di un impianto di videosorveglianza: servono moltissimo alla prevenzione e, nel peggiore dei casi, ad individuare puntualmente i responsabili degli atti vandalici”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©