Provincia / Area Flegrea

Commenta Stampa

Ci sono circa 500 tonnellate di immondizia per strada

Secone: "Il prelievo dei rifiuti è fermo al palo"


Secone: 'Il prelievo dei rifiuti è fermo al palo'
27/10/2010, 17:10

QUARTO (NA) - . «Non vorremmo che adesso vi sia un atteggiamento discriminatorio tra Napoli, che sta scaricando il carico quotidiano di rifiuti e il surplus accumulato in questi giorni e i Comuni dell’hinterland, che invece sono fermi al palo. Se così fosse sarebbe molto grave. I nostri mezzi hanno sversato le 50 tonnellate di spazzatura (che non coprono nemmeno per intero la produzione giornaliera) solo dopo un’attesa di oltre 20 ore, incolonnati al di fuori dello Stir. E, a corredo di tutto questo, ogni giorno chiamo in Regione, ma nessuno mi risponde né sanno darmi notizie in merito ai flussi di scarico dei rifiuti. Ribadisco che siamo abbandonati a noi stessi, in una marea di rifiuti, che ormai sfiora le 500 tonnellate. Chiediamo ancora una volta la possibilità di ottenere scarichi aggiuntivi, altrimenti diventano a rischio le attività mercatali». Queste le parole del sindaco di Quarto, Sauro Secone, in merito alla crisi del prelievo dei rifiuti.
Il conto fatto dalla Quarto Multiservizi spa, la società municipalizzata che gestisce il servizio a Quarto, indica infatti che vi sono circa 500 tonnellate di rifiuti ancora ai bordi delle strade. Per ora, comunque, dal Comune nessuna decisione ufficiale in merito alla sospensione del mercato settimanale, ma l’ipotesi, per il momento solo ventilata, potrebbe diventare rischio concreto in caso di ulteriori difficoltà e rallentamenti nell’attività di prelievo e conferimento della spazzatura presso gli impianti Stir.

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©