Provincia / Area Flegrea

Commenta Stampa

"Avremo 50 tonnellate di scarichi aggiuntivi al giorno"

Secone scrive ai quartesi: "Usciremo dalla crisi rifiuti"


Secone scrive ai quartesi: 'Usciremo dalla crisi rifiuti'
08/11/2010, 16:11

QUARTO (NA) - «Cari concittadini, comprendiamo l’esasperazione per i cumuli di rifiuti che da settimane non vengono rimossi per cause che non dipendono dal Comune di Quarto, ma adesso è il momento della pazienza e alla moderazione per uscire fuori, nel migliore modo possibile e nel più breve tempo, dalla crisi rifiuti». Con queste parole il sindaco di Quarto, Sauro Secone, si rivolge direttamente ai suoi concittadini, preannunciando il nuovo intervento straordinario pianificato con l’Ufficio flussi sversamento rifiuti della Regione Campania per ripulire la cittadina flegrea, attanagliata da oltre 800 tonnellate di spazzatura ancora ai bordi di centinaia di strade, dal centro storico alle periferie. «Ormai sentiamo telefonicamente anche 10-15 volte al giorno i responsabili regionali dell’Ufficio flussi per sapere dove poter scaricare i nostri rifiuti e chiediamo costantemente scarichi aggiuntivi – sottolinea il sindaco Secone – La nostra perseveranza è stata premiata, perché da questa notte avremo 50 tonnellate di scarichi aggiuntivi quotidiani che ci permetteranno di ripulire completamente la nostra cittadina entro due settimane, salvo naturalmente imprevisti. Abbiamo chiesto alla Quarto Multiservizi uno sforzo aggiuntivo in termini di risorse umane e mezzi per rispettare i tempi di questa sorta di piano straordinario per far tornare Quarto finalmente pulita». La lettera aperta della fascia tricolore quartese prosegue, poi, facendo appello alla calma, evitando di dare fuoco alla spazzatura in strada o di fare blocchi stradali di protesta, come avvenuto anche alcuni giorni fa. «Dobbiamo tutelare la salute di tutti i cittadini, per questo cari concittadini – si legge ancora nella lettera aperta – bisogna evitare di dare fuoco ai sacchetti della spazzatura ed ai cassonetti. Questi gesti dettati dalla comprensibile esasperazione cagionano solo danni alla salute per i fumi tossici e alle casse comunali per la distruzione dei contenitori. Tutte le zone di Quarto saranno bonificate dalla spazzatura, ma bisogna avere pazienza». Il sindaco Secone, infine, ribadisce anche il varo del servizio di raccolta differenziata porta a porta. «Appena avremo risolto la crisi nel prelievo dei rifiuti indifferenziati e sperando che dalla Regione ci sblocchino finalmente gli 8 automezzi nuovi che abbiamo in garage per problemi burocratici – chiosa il sindaco – Daremo una brusca accelerata al nuovo piano strategico della raccolta differenziata porta a porta in via Crocillo e via Mazzini. Cominceremo ad inizi gennaio da queste due strade, per poi estendere il servizio a tutta la città entro i successivi 8 mesi. Da tre anni l’amministrazione comunale sta lavorando sodo per migliorare la vivibilità cittadina, che passa anche attraverso una città pulita ed una alta percentuale di raccolta differenziata».

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©