Provincia / Area Flegrea

Commenta Stampa

"Tutti gli enti che sversano a Terzigno sono penalizzati"

Secone: 'Torni l'esercito a coordinare la crisi rifiuti'


Secone: 'Torni l'esercito a coordinare la crisi rifiuti'
12/10/2010, 16:10

QUARTO (NA) - La fascia tricolore di Quarto, Sauro Secone, ha lanciato un grido d'allarme al sottosegretario Guido Bertolaso e al governatore della Campania, Stefano Caldoro, affinché la crisi nel prelievo della spazzatura venga coordinata nuovamente dall'esercito.
"I militari hanno dimostrato in passato grande professionalità e capacità organizzativa che in questo momento stanno venendo meno. E, poi, si provveda ad una rotazione tra i vari impianti, in modo da non avere Comuni di serie A che scaricano tranquillamente pressi Stir tranquilli e altri, come il Comune di Quarto, che invece sono destinati alla discarica di Terzigno, dove si conferisce con difficoltà e ogni notte diventa una battaglia. Ormai ogni mattina all’alba i responsabili del settore comunale Ecologia mi mandano un bollettino dal fronte, indicandomi i danni subiti dai nostri mezzi e i quintali di spazzatura che non riusciamo a sversare. I nostri operatori del servizio di raccolta dei rifiuti si trovano letteralmente in trincea, in una guerra non dichiarata ma che ogni notte produce tensioni, blocchi stradali, proteste, sassaiole e agguati teppistici con olio versato sull’asfalto per mandare fuori strada i camion pieni di spazzatura". "I mezzi - prosegue il sindaco con tono adirato -sono stracarichi di immondizia, il personale è esausto, al punto che siamo stati costretti a dare il cambio agli autisti. E per le strade di Quarto ci hanno fatto accumulare già oltre 1000 quintali di spazzatura. Tutto questo non è concepibile. In questo modo renderanno vani anche i nostri sforzi per potenziare la differenziata". Oggi è stato presentato il nuovo servizio di differenziata porta a porta, mentre in strada padroneggiano ancora cumuli di immondizia.

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©