Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Lo dichiara l'assessore al welfare Delfino

Sgombero ROM: comune Giugliano accoglie minori


Sgombero ROM: comune Giugliano accoglie minori
15/04/2011, 14:04

"Il Comune è disponibile a fornire una sistemazione ai figli delle famiglie di nomadi che sono state sfrattate dalla zona industriale. Ma è necessario che le famiglie lo chiedano. Di più non possiamo fare perché non è nelle nostre competenze". Lo ha detto l'assessore al Welfare del Comune di Giugliano, Mario Delfino. Il campo nomadi di Giugliano è stato sgomberato martedì scorso su disposizione della magistratura perché, spiega Delfino, "sorgeva su una bomba ecologica". Dei 500 occupanti, circa 200 hanno trovato sistemazione in alcune casette realizzate dal Comune mentre altri 300 - prevalentemente minori ed anziani - vivono nelle campagne, all'addiaccio. "Sono in condizioni difficili - spiega Delfino - ma noi non possiamo fare altro. Per i minori possiamo attivare alcune case famiglie. La sistemazione di quelle altre 300 persone spetta alla prefettura". Martedì Delfino incontrerà, come ha già fatto ieri il sindaco di Giugliano, Giovanni Pianese, i rappresentanti dei 300 sfollati mentre mercoledì è fissato un vertice in prefettura. "Quelle famiglie vivevano in condizioni intollerabili - aggiunge ancora Delfino - noi ad alcuni di loro abbiamo dato una sistemazione, garantendo loro la piena assistenza. Di più non potevamo fare e né tantomeno possiamo mettere a disposizione un terreno per accogliere quelle 300 persone: passerebbero da una condizioni precaria ad un'altra. Questo non lo vogliamo e non lo possiamo consentire".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©