Provincia / Ischia

Commenta Stampa

Sgomento a Forio per la morte di Giacco Conte

Si pensa al suicidio, si indaga per escludere altre ipotesi

Sgomento a Forio per la morte di Giacco Conte
08/08/2013, 12:01

FORIO - Non sono state ancora chiarite le circostanze della morte del 47enne Sandro Giovanni Conte, precipitato ieri mattina dal tetto dell'abitazione di famiglia a Forio d'Ischia e ritrovato dal fratello. Sandro Giovanni Conte, per tutti Giacco, muratore, celibe,è stato trovato riverso a terra ormai privo di vita, ma ha destato sospetti la presenza sul corpo di tre ferite al torace da arma da taglio. Un coltello è stato trovato dai carabinieri ed analizzato dagli agenti del Ris giunti nella mattinata di ieri da Napoli. Anche il PM della Procura di Napoli, Anna Frasca, è giunto a Forio prima di autorizzare la rimozione della salma, sottoposta ad autopsia. Carabinieri e PM hanno ascoltato in caserma parenti e vicini di casa per capire cosa possa essere accaduto. Gli inquirenti mantengono il riserbo sulle cause del decesso anche se a prevalere sarebbe la tesi del suicidio. Le ferite sull' addome sarebbero state prodotte da autolesionismo dell'uomo prima di lanciarsi nel vuoto. Intanto a Forio, dove Giacco era molto conosciuto, prevale un senso di smarrimmento per l'ennesima e assurda morte di un lavoratore avvenuta a poche settimane di distanza da quella di Mario Castaldi, il giovane diciannovenne di Barano d'Ischia che scelse proprio il comune all'ombra del Torrione per suicidarsi lanciandosi dal muraglione della Chiesa del Soccorso. Era disperato per aver sperperato i suoi risparmi col gioco.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©