Provincia / Castellammare di Stabia

Commenta Stampa

Sicignano: Bobbio abbia il coraggio di fare una nuova maggioranza


Sicignano: Bobbio abbia il coraggio di fare una nuova maggioranza
02/08/2010, 16:08

CASTELLAMMARE DI STABIA. «La società stabiese ha assunto una deriva pericolosa e sbaglia chi crede che la “politica manovriera” sia finita. Essa è più forte di prima e tutti sanno che a settembre esploderà una nuova e più forte crisi politica. Per questo, mi permetto di dare un consiglio al sindaco Bobbio: abbia il coraggio di fare una nuova maggioranza, anche con esponenti dell'opposizione e della sinistra, tenendo fuori i soliti corvi di ogni coalizione» lo scrive sul proprio sito internet (www.cdlstabia.com) il consigliere comunale di opposizione Antonio Sicignano, leader del Cdl stabiese e tra i promotori della nuova opposizione di centrodestra.

«Nella città – spiega - c’è la necessità di una unità da parte dei maggiori leader politici. Basta scaramucce ed inutili polemiche. E’ il momento di assumersi le responsabilità e di lavorare insieme al futuro della città».

«L’attuale momento – continua - è drammatico sotto tutti i punti di vista e non può e non deve essere sottovalutato. Anche perché si ha l’impressione che il futuro sia molto più nero di quel buio che già tutti si aspettano. La situazione è gravissima e spero solo che chi di dovere non colga nella mia proposta “malafede” o “doppi sensi” che non esistono».

«Non si tratta di un inciucio, - aggiunge - perché all’opposizione andrebbero mandati i “corvi” ed i “manovrieri”. E nulla esclude che al benessere di Castellammare non possano e non vogliano contribuire anche esponenti della sinistra di Vozza e del Pd; alcuni dei quali, nonostante le divisioni ideologiche, hanno dimostrato competenza e coerenza».

«Non si stratta neanche di una ipotesi surreale – spiega - considerato che una soluzione del genere, anche se a parti invertite, è stata già presa dal sindaco di Pompei e di Torre Annunziata. Su questi argomenti, bisogna avere il coraggio di fare delle scelte forti, se ciò comporteranno il benessere della città».

«Noi comunque – conclude – sul tema della lotta al crimine siamo pronti ad assumerci le nostre responsabilità su tale importantissimo argomento e stiamo lavorando a 10 importanti proposte. per rafforzare la sicurezza, da presentare alla città ed alle istituzioni»

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©