Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Maxi-operazione per scongiurare le stragi del sabato sera

Sicurezza stradale, controlli e sequestri dell’Arma nel Matesino

Identificate 135 persone, fermati 110 veicoli in transito

.

Sicurezza stradale, controlli e sequestri dell’Arma nel Matesino
28/01/2013, 10:44

PIEDIMONE MATESE - Venti violazioni al codice della strada contestate, 135 persone identificate, quattro veicoli sequestrati e patenti ritirate. E' il bilancio dei controlli dei carabinieri della compagnia di Piedimonte Matese, impegnati per garantire la sicurezza stradale durante questo ultimo fine settimana di gennaio, lungo le arterie principali che attraversano i vari comuni del comprensorio dell’Alto Casertano. Ma procediamo con ordine. Con numerosi posti di blocco istituiti in particolare durante le ore notturne, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile e quelli delle varie stazioni, hanno presidiato strade e piazze dei diciannove comuni ricadenti nelle rispettive giurisdizioni, tra i quali Piedimonte Matese, Alife, Alvignano, Dragoni, Ailano, Prata, Capriati, San Gregorio, Gioia Sannitica e altri. Nel corso delle attività sono stati sottoposti a controllo 110 veicoli in transito e identificate 135 persone. Numerosi i test eseguiti sui conducenti, mediante l’apparato etilometro in dotazione per rilevare il tasso di alcool e accertare una eventuale guida in stato di ebbrezza. Contestate inoltre 20 violazioni alle norme del codice della strada, per un importo totale di oltre 5mila euro e la conseguente decurtazione di punti sulle patenti di guida. Tra le infrazioni più frequenti risultano quelle per il mancato rispetto dei limiti di velocità e della segnaletica stradale, il mancato possesso dei documenti di guida o di circolazione, la mancata revisione del veicolo, il mancato uso delle cinture di sicurezza e l'utilizzo del telefonino cellulare durate la guida. Ritirati anche 6 tra documenti di circolazione e di guida, mentre 4 sono stati i veicoli sottoposti a sequestro perché privi di copertura assicurativa. Questo tipo di operazioni, assicurano i carabinieri, continueranno sistematicamente per prevenire il cosiddetto fenomeno delle 'stragi del sabato sera', con condotte di guida indisciplinate e pericolose, spesso causa di gravi incidenti stradali.

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©