Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Sindacato: Definito futuro Edenlandia e Zoo

Rilancio Teatro San Carlo

Sindacato: Definito futuro Edenlandia e Zoo
29/07/2013, 12:52

NAPOLI - Un lungo ‘faccia a faccia’ per definire congiuntamente, prima della pausa estiva, due grandi temi che ‘scottano’ nella calura dell’estate napoletana: la vicenda della crisi di Edenladia e Zoo ed il rilancio del Teatro di San Carlo. E’ questo il succo di quanto emerso in un incontro tra il Sindaco di Napoli Luigi De Magistris e Massimo Taglialatela, segretario generale Uilcom Campania, l’organizzazione sindacale che sovrintende ai settori Tempo libero e Spettacolo e che rappresenta i lavoratori di entrambe le realtà.

EDENLANDIA E ZOO - “Su questo fronte – spiega Taglialatela – siamo stati rassicurati nuovamente sul futuro dei due parchi cittadini da mesi in crisi ed il Sindaco ha confermato che in questa settimana saranno definite le questioni burocratiche relative alla vendita dello Zoo di Napoli. Nel contempo – prosegue l’esponente Uil – il Sindaco ci ha riferito che si dovrebbero chiudere le verifiche relative agli abusi edilizi esistenti in Edenlandia, per cui anche per il parco dei divertimenti ormai abbandonato a se stesso si potrebbe procedere con l'emanazione del Bando di gara che, si spera, possa attrarre nuovamente l’interesse di qualche imprenditore o di qualche cordata di imprenditori che ne possano rilevare quel che resta, provando a rilanciare il concetto di un’area dei divertimenti per le famiglie all’interno della città di Napoli”.

QUESTIONE TEATRO SAN CARLO - Anche qui il Sindaco ha rassicurato Sindacati e lavoratori. “Il Sindaco – rende noto l’esponente Uilcom - ci ha assicurato che nei prossimi giorni incontrerà il Ministro per sottolineare la virtuosità finanziaria del Teatro di San Carlo che, per la quinta volta consecutiva, approva il bilancio nonostante i sacrifici e gli sforzi che non hanno risparmiato le maestranze del teatro e riesce a tenere i conti in ordine, a differenza di altre Fondazioni che sono in situazioni molto critiche. Abbiamo chiesto al sindaco e a tutte le istituzioni – si legge ancora nella nota - di seguire da vicino il Teatro di San Carlo e di renderlo punto di riferimento culturale cittadino e regionale, creando collaborazioni ed eventi per mettere in moto quel naturale indotto che da solo potrebbe portare risorse e visibilità. Inoltre abbiamo sollecitato e il Sindaco rispetto alla necessaria ricerca di sponsor finanziari ed industriali che consentano l'immissione di nuove risorse per il Teatro. Così come abbiamo richiesto l'avvio di progetti di ampio respiro in ordine a formazione e laboratorio di idee utilizzando le risorse della comunità europea. Siamo fiduciosi – conclude Massimo Taglialatela a nome dei lavoratori di entrambe le realtà di cui si è discusso con il Primo cittadino del capoluogo partenopeo - rispetto alle rassicurazioni del Sindaco e vigileremo sulla loro reale fattibilità. Il sindaco ci ha confermato il massimo impegno e nelle prossime settimane ci aggiornerà sullo stato di avanzamento delle iniziative intraprese sia per Edenlandia e Zoo, che per il rilancio del Teatro di San Carlo”.

Se le cose stanno in questi termini, come annunciato dalla Uilcom tramite l’intervento del suo Segretario generale, prima delle grandi ferie estive si chiarirebbero due questioni importantissime per i lavoratori e per le loro famiglie, ma sopratutto per lo sviluppo ed il futuro della città di Napoli”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©