Provincia / Salerno

Commenta Stampa

Sindaco Alfieri su Ospedale Civile di Agropoli

«Atto aziendale dell’Asl Salerno da ritirare»

Sindaco Alfieri su Ospedale Civile di Agropoli
28/06/2013, 10:50

AGROPOLI - «I conti della sanità campana, per una serie di ragioni sempre di natura politica, si vogliono mettere a posto ed in regola solo con l’estremo sacrificio di pochi o di qualche pezzo della Campania. E questo sacrificio estremo riguarda Agropoli dove si vuole azzerare totalmente la risposta all’urgenza-emergenza». Sono le parole del sindaco di Agropoli Franco Alfieri all’indomani della presentazione dell’atto aziendale da parte del direttore generale dell’Asl Salerno Antonio Squillante.

 

«Se sono state certe decisioni politiche a portarci a questo punto, dovranno esserci altre decisioni politiche che dovranno farcene uscire - afferma il primo cittadino agropolese - Noi non accetteremo l’attivazione di un presidio PSAUT che non può essere la risposta all’emergenza di questo territorio. Il decreto 49 non può essere la semplicistica giustificazione allo smantellamento di un ospedale, deputato esclusivamente all’emergenza, alla cancellazione di una conquista dopo decenni di lotte, alla negazione a migliaia di persone di avere lo stesso livello di assistenza che hanno altri.

 

La politica – continua il sindaco Franco Alfieri - ha totalmente lasciato il campo ai tecnici, per modo di dire non politici, che barricati dietro provvedimenti legislativi e commissariali a monte, senza alcuna sensibilità, discussione e confronto con i territori, con determinazione e pervicacia distruggono, in poche ore, tutto.

 

La risposta all’emergenza di un territorio non è un lusso a cui bisogna rinunciare o sacrificarlo per ragioni economiche o di crisi. Il conto finale a cui bisogna giungere non può essere solo un risultato algebrico dettato dall’impellenza, frettoloso e non attento alle conseguenze. Ritengo che non per tutti e tutto vi è stato uno sforzo intellettuale e tecnico su possibili soluzioni, diverse ed allo stesso tempo efficaci ed efficienti. Ormai sono fiducioso solo nell’azione della Magistratura».

 

E’ in programma venerdì 12 luglio, la sentenza del Consiglio di Stato in merito all’appello contro la sentenza del Tar Napoli che aveva respinto il ricorso del Comune di Agropoli per il provvedimento di riconversione della struttura sanitaria.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©