Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Differenziata? tutti gli sforzi resi vani dalle disfunzioni

Sindaco di Melito:"Siamo sommersi. dovrò chiudere le scuole"


Sindaco di Melito:'Siamo sommersi. dovrò chiudere le scuole'
20/10/2010, 16:10


MELITO(NAPOLI)- Il Sindaco di Melito, Antonio Amente, si mostra scoraggiato davanti alla grave situazione di emergenza rifiuti in cui verte in questi ultimi giorni la sua città : "A breve saro' costretto a chiudere le scuole e gli esercizi commerciali. Il mercato ortofrutticolo e quelli rionali. Abbiamo tamponato con le nostre risorse, tenendo Melito pulita per piu' giorni rispetto ad altri comuni dell' hinterland. Ora pero', nonostante i nostri sforzi, abbiamo bisogno di poter sversare più rifiuti".
Questo quanto detto da Amente alle istituzioni locali, regionali, e nazionali, scrivendo al sottosegretario Bertolaso, gia' sottosegretario responsabile all'emergenza rifiuti in Campania, alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, al Presidente della giunta regionale, Stefano Caldoro, al Prefetto di Napoli e al ministro dell'Ambiente Stefania Prestigiacomo.
Proprio nel momento in cui l’amministrazione regionale aveva rilanciato la “differenziata”, Melito si ritrova costretta a sopportare odori malsani, mettendo a rischio la salute dei cittadini ed incentivando la proliferazione dei ratti. I marciapiedi sono completamente sommersi dai rifiuti e tutto questo perché : “"In data 22 settembre i cinque automezzi della società appaltatrice del servizio, la Melito Multiservizi SpA, sono stati gravemente danneggiati con lo squarcio di 15 pneumatici e la rottura di vetri e fari degli automezzi. Un automezzo della società Melito Multiservizi Spa, e' stato dato alle fiamme dai manifestanti andando completamente distrutto, per non parlare che dal 14 ottobre gli automezzi si mettono in fila presso la discarica di Terzigno, ma che puntualmente gli viene impedito di scaricare il contenuto”.
Nonostante il primo cittadino ,capisca e sostenga i propri concittadini , non può fare a meno di evidenziare che tutte queste disfunzioni non stanno facendo altro che annientare gli sforzi fatti per cercare di incentivare la differenziata .
Mai come prima d’ora , lo stato e il governo devono far sentire la loro presenza. Le attuali misure adottate, come l’ordinanza emessa da Caldoro , sul divieto di scaricare ai comuni dell’ hinterland a Terzigno , non sono sufficienti a garantire la pulizia della città. Il Sindaco di Melito continua e conclude :” Spero che le istituzioni comunali facciano bene la propria parte cosi' come noi facciamo fino in fondo la nostra”

Commenta Stampa
di Alessia Tritone
Riproduzione riservata ©