Provincia / Torre del Greco

Commenta Stampa

Torre del Greco: è ormai allarme sanità

Sit in di protesta al centro analisi "Bottazzi"

Polemiche dopo i tagli previsti dalla Regione

.

Sit in di protesta al centro analisi 'Bottazzi'
12/05/2011, 15:05

TORRE DEL GRECO - Dopo il declassamento dell’ospedale Agostino Maresca, i tagli al laboratorio di analisi del centro Bottazzi. La sanità torrese è messa in ginocchio in questi mesi dalle scelte della Regione Campania. La decisione di spostare due dirigenti e tre tecnici dal centro analisi di Torre del Greco a quello di Boscotrecase è solo l’anticipo di un taglio netto alle spese da tempo temuto in città. L’operazione dell’Asl locale prevede la ridistribuzione dei centri di analisi sul territorio provinciale, e lascerebbe di fatto a Torre del Greco il solo centro prelievi, spostando l’analisi dei dati al più lontano ospedale boschese. Una scelta poco sensata secondo i dipendenti del laboratorio analisi di via Marconi, e ancor oggi non ben definita. “Ci hanno fatto recapitare un solo documento – spiega il dott. Salvatore Scarpa – in cui si precisa lo spostamento di due dirigenti e tre tecnici a Boscotrecase. Sappiamo che qui a Torre dovrebbe restare solo il centro prelievo. Ma la domanda è: perché implicare uno spostamento dei prelievi da una città all’altra? E come avverrà questo spostamento?”. Attualmente al laboratorio “Bottazzi”, fiore all’occhiello dell’Asl locale negli scorsi anni, si effettuano circa 800mila servizi l’anno: “ma i dati importanti sono legati ai tempi – continua Scarpa – Ci sono malati di diabete che hanno bisogno di avere i risultati delle analisi in modo tempestivo. Qui tra prelievo, risultati e cure mediche il tutto viene fatto in circa un’ora. Quando i prelievi verranno spostati i tempi si allungheranno di molto, e per i pazienti l’attesa potrebbe durare giorni”. Al sostegno dei cittadini anche la CGIL che, per voce del responsabile locale Luca Chiusel attacca: “La scelta dello spostamento ci può anche stare, ma bisogna programmare il passo successivo. Qui a Torre del Greco si offrono servizi ad un’utenza grande il doppio di quella di Boscotrecase. E’ inverosimile spostare un centro analisi così grande in uno che può servire  la metà”.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©