Provincia / Costiera Sorrentina

Commenta Stampa

Sorrento. Parte l'iniziativa "Biblioteca con i giovani per i giovani"


Sorrento. Parte l'iniziativa 'Biblioteca con i giovani per i giovani'
09/09/2013, 12:30

SORRENTO - E’ partita nei giorni scorsi presso la biblioteca comunale Bartolommeo Capasso di Sorrento, l'iniziativa denominata "Biblioteca con i giovani per i giovani", promossa dall’assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Sorrento in collaborazione con il forum dei giovani e con varie associazioni giovanili presenti sul territorio.
Grazie a questo progetto la biblioteca comunale resterà aperta dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle ore 20 ed il sabato dalle ore 9 alle ore 13 ospitando eventi e manifestazioni dedicate alla lettura, alla presentazione di libri, cineforum con dibattiti, incontri di formazione politica, appuntamenti enogastronomici e musicali ed esposizioni artistiche.
L’iniziativa si propone di promuovere "la partecipazione attiva dei giovani alla vita della città e di avvicinare gli stessi alla biblioteca comunale ed al mondo della cultura, attraverso l’organizzazione di una serie di eventi", si legge nel documento di presentazione, e prevede anche la catalogazione di numerosi testi e riviste specializzate al fine di renderli meglio fruibili agli utenti.
"L’intero progetto, che in via sperimentale durerà fino a fine anno, sarà realizzato interamente dai giovani sorrentini - spiega il consigliere comunale Massimo Coppola, promotore dell'iniziativa - "Biblioteca con i giovani per i giovani" è un progetto ambizioso che si propone di rilanciare la biblioteca comunale potenziandone i servizi e facendo di essa il fulcro del fermento culturale giovanile nella nostra città. L’aspetto più significativo è che al centro ci sono i giovani, non solo quali destinatari dei servizi offerti ma anche come protagonisti attivi dell’organizzazione del programma. E’ un traguardo importante, raggiunto grazie al grande lavoro degli uffici comunali preposti. Ma è soprattutto un punto di partenza al fine di creare sempre più luoghi e momenti di aggregazione per i giovani”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©