Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Sorrento. Seconda edizione Borsa Valori del Territorio e premiazione Sirena d'Oro


Sorrento. Seconda edizione Borsa Valori del Territorio e premiazione Sirena d'Oro
23/04/2012, 13:04

Roma - I prodotti tipici della Campania e gli oli dop nazionali saranno protagonisti a Sorrento, dal 28 aprile al 1° maggio, della seconda edizione della Borsa Valori del Territorio. Per quattro giorni piazza Andrea Veniero ospiterà stand espositivi in cui le aziende dell'agroalimentare campano e i consorzi di tutela degli oli a denominazione di origine protetta della Federdop olio metteranno in vetrina le proprie produzioni, fornendo informazioni a residenti e turisti e guidandoli in sedute di assaggio.

La Borsa Valori del Territorio è dedicata quest'anno alla Dieta Mediterranea, che sarà celebrata con un convegno, in programma il 30 aprile, alle ore 17,00, presso la sala consiliare del Comune di Sorrento. Tema del dibattito "Dieta Mediterranea: cultura, del territorio, cultura della salute". Dopo i saluti del sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo, del vice sindaco e assessore all'Agricoltura, Giuseppe Stinga, e del presidente di FederDOP olio, Silvano Ferri, affronteranno il tema Paolo Russo, presidente della commissione Agricoltura della Camera dei deputati, il sottosegretario al ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, Franco Braga, il vice presidente nazionale della Coldiretti, Gennaro Masiello, il consigliere del Governatore Caldoro per l'Agricoltura, Vito Amendolara, il presidente di Unaprol, Massimo Gargano, la responsabile della Direzione generale della vigilanza per la qualità e la tutela del consumatore del Mipaaf, Laura La Torre, l'antropologo Marino Niola, e il vice questore aggiunto del corpo forestale dello Stato, Amedeo De Franceschi.

Seguirà la cerimonia di premiazione delle aziende agricole vincitrici della decima edizione del Premio Sirena d'Oro, l'unico concorso nazionale riservato agli oli italiani a denominazione di origine protetta.

Nel calendario della Borsa Valori del Territorio, per tutti i giorni della manifestazione, degustazioni di prodotti tipici e di oli dop presso hotel e ristoranti.

"La riproposizione della Borsa Valori del Territorio, nell’ambito delle attività che accompagnano l’assegnazione del Premio Sirena d’Oro - dichiara il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo - testimonia il desiderio della Città di proporre una vetrina capace di esaltare la valenza delle eccellenze agroalimentari prodotte sul territorio della Penisola Sorrentina e, più in generale, della Campania".

"Questo evento - sottolinea il vice sindaco di Sorrento e assessore all'Agricoltura, Giuseppe Stinga - ci dà l'occasione di celebrare sia la Dieta Mediterranea, e quindi di promuovere uno stile alimentare sano e consapevole, sia di festeggiare i venti anni dall'adozione dei regolamenti delle Dop, delle Igp e delle Stg. Un'iniziativa, inoltre, che esprime pienamente il senso dell'impegno del Comune di Sorrento per l'ambiente ed il paesaggio, testimoniato dall'aver promosso l'adozione di un Codice Morale per il Territorio".
“Il mondo delle Dop - afferma Silvano Ferri, presidente di Federdop Olio – costituisce un sistema di eccellenza che coniuga qualità, tipicità e territorio e rappresenta la prima rete nazionale di tutela della designazione di origine”.

“Le notevoli potenzialità di questo segmento di eccellenza del made in Italy, ha sottolineato il presidente di Unaprol Massimo Gargano, “superano i numeri che riesce ad esprimere il comparto, perché il consumatore mondiale percepisce il sistema delle DOP come la punta di diamante di un’offerta qualificata, che sposta la leva dei consumi verso l’alta qualità certificata e garantita”.

Il Premio Sirena d’Oro e la Borsa Valori del Territorio sono eventi organizzati dal Comune di Sorrento, in collaborazione con FederDOP Olio e Unaprol, e con il patrocinio della presidenza della commissione Agricoltura della Camera dei deputati, del ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, della Regione Campania e della Provincia di Napoli.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©