Provincia / Benevento

Commenta Stampa

Hanno trascorso la notte in caserma

Sotto interrogatorio i genitori della piccola Maria- Video


.

Sotto interrogatorio i genitori della piccola Maria- Video
23/06/2016, 12:26

BENEVENTO- Proseguono le indagini sulla morte della piccola Maria, la bimba di nove anni trovata annegata nel Beneventano.

Il padre della bambina ha lasciato in nottata la caserma dei carabinieri di Cerreto Sannita, dove è stato sottoposto ad un lungo interrogatorio.

Come ha affermato il procuratore di Benevento, Giovanni Conzo, lasciando la caserma dopo gli interrogatori “tutte le piste sono esplorate”.

Insieme con i genitori della piccola, è stato convocato anche Daniel Ciocan, il ventunenne rumeno accusato di aver stuprato e poi ucciso Maria.

Anche lui, dopo essere stato sentito a lungo, è andato via dalla caserma a notte fonda, accompagnato dal suo legale Giovanni Maturo.

«Per il mio assistito non è mutato il quadro accusatorio», queste le parole dell’avvocato.

Stando alle dichiarazioni di Maturo, il ragazzo avrebbe, nelle circa tre ore e mezzo dell’interrogatorio, confermato in ogni dettaglio la sua versione dei fatti. La sera dell’omicidio, avrebbe, cioè, accompagnato la bimba davanti alla chiesa di San Salvatore Telesino, dove è anche stato visto da alcuni testimoni e l’avrebbe lasciata lì alle ore 20:00.

Ciocan “ha precisato alcune cose- ha detto il legale di Daniel- e le indagini sono a un punto cruciale”. Si sarebbe quindi vicini alla svolta, che potrebbe arrivare, nelle prossime ore, con i risultati delle perizie medico-legali disposte dalla Procura di Benevento.

Commenta Stampa
di Martina Sarchioto
Riproduzione riservata ©