Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Carcere a vita per Iovine, Bidognetti, Zara e Martinelli

Spartacus 1, ultimo atto del maxi-processo: 10 ergastoli

Condannati anche i pentiti De Simone, Di Bona e Diana

.

Spartacus 1, ultimo atto del maxi-processo: 10 ergastoli
23/04/2013, 11:21

SANTA MARIA CAPUA VETERE - Era l’ultimo filone del processo “Spartacus I” contro il potente clan dei Casalesi e per questo motivo i magistrati del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere lo avevano chiamato “Spartacus The End”. Ieri l’ultimo atto del maxi processo alla camorra casertana. Si è giunti, infatti, alla sentenza di primo grado emessa dalla prima sezione della Corte di Assise del Foro, presidente Giuseppe Provitera. Dieci, complessivamente, gli ergastoli emessi. Ergastoli nei confronti di elementi di spicco del cartello criminale: da Giuseppe Diana, detto cuoll e’ papera (che ne ha collezionati due in questo processo), ad Antonio Iovine, alias o' ninno, ex primula rossa, da Aniello Bidognetti (figlio del boss Francesco, alias “cicciotto e’ mezzanotte”), ad Enrico Martinelli, da Cipriano D’Alessandro, a Mario Schiavone, da Nicola Caterino, alias o’ cecato, a Giancarlo Di Sarno e Alfredo Zara. Quindici anni e sei mesi di reclusione, invece, sono stati comminati ai collaboratori di giustizia Dario De Simone e Franco Di Bona, mentre 14 anni di reclusione è la pena inflitta a Luigi Diana. Accolta in pieno dai giudici della prima sezione penale del Tribunale la richiesta formulata dal pm della Dda di Napoli, Maurizio Giordano, che aveva chiesto proprio 10 ergastoli per i nove camorristi. I nove avrebbero partecipato, è stato ricostruito durante le indagini, agli omicidi di Liliana Diana, Vincenzo De Falco nonché alla stage di Casapesenna, in cui perse la vita Michele Pardea.

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©