Provincia / Castellammare di Stabia

Commenta Stampa

Spending review a Castellammare

Via l'auto blu del Comune

Spending review a Castellammare
18/06/2013, 16:56

Inizio di mandato all’insegna della spending review. Tra i primi atti del sindaco di Castellammare di Stabia, Nicola Cuomo, ci sono una serie di tagli. A iniziare dall’auto blu utilizzata in precedenza. L’attuale primo cittadino ha preferito dismettere la macchina di grossa cilindrata, sostituendola forse con una «normale» Fiat Brava 1400. “In questo periodo mi muoverò con le auto dei vigili urbani, a seconda della disponibilità – spiega il sindaco Cuomo – Noleggeremo un’altra autovettura, in modo da non tenere occupate le volanti della Polizia Municipale. Sicuramente sarà di produzione italiana e con una cilindrata minore, così da risparmiare sia sul carburante che sull’effettivo costo del noleggio. In questo modo contiamo quasi di dimezzare i costi”. Altri tagli anche per gli acquisti dei giornali. Si è preferito optare per un contenuto numero di quotidiani. L’indirizzo del sindaco all’ufficio economato è stato poi di procedere all’abbonamento degli stessi, così da dimezzare anche i costi sui giornali. “La situazione economica del Comune non è di certo rosea – continua il primo cittadino – ci sono grandi difficoltà e quindi preferiamo impegnare quei pochi soldi che ci sono per i servizi essenziali dei cittadini. In questi primi giorni di amministrazione stiamo cercando di dare dei segnali, anche all’interno della macchina comunale. C’è bisogno dello sforzo di tutti. Non a caso mercoledì incontrerò i dipendenti comunali, fuori l’orario di lavoro, al Palazzetto del Mare. E’ mia intenzione, in continuità con la lotta agli sprechi già iniziata, invitarli a ridurre al minimo il dispendio di carta, utilizzando molto di più la digitalizzazione e l’informatizzazione. Molti documenti potrebbero essere trasferiti in rete. Anche questo è sintomo di una efficiente macchina comunale” ha concluso il sindaco Nicola Cuomo.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©