Provincia / San Giorgio

Commenta Stampa

Sportello antiracket e antiusura affidato alla Rete per la Legalità


Sportello antiracket e antiusura affidato  alla Rete per la Legalità
21/01/2013, 11:27

San Giorgio a Cremano, 21 gennaio 2013 – "La giunta comunale di San Giorgio a Cremano - dichiarano il sindaco Mimmo Giorgiano e l’assessore alle Attività Produttive Francesco Emilio Borrelli - ha approvato un nuovo 'affidamento dello sportello antiracket e antiusura al Coordinamento Regionale della Rete per la Legalità”.

 Il coordinamento è presieduto da Luigi Cuomo, anche coordinatore nazionale dell'associazione Sos Impresa, nata nel 1991 a Palermo per iniziativa di un gruppo di commercianti a difesa della libera iniziativa imprenditoriale contro il racket e la criminalità organizzata. Cuomo è anche componente del Coordinamento antiracket e antiusura della Regione Campania presieduto dal Sen. Franco Malvano Commissario regionale per il coordinamento delle iniziative antiracket e antiusura. L'associazione, dal giugno 2012, ha assunto anche la gestione della squadra di calcio "Ssd Quarto" dopo il sequestro imposto dalla direzione distrettuale antimafia di Napoli. La squadra sembrava infatti rientrare nella disponibilità indiretta di affiliati al clan camorristico locale dei Polverino.

 "Abbiamo scelto di affidare lo sportello - spiegano Giorgiano e Borrelli - ad una delle associazioni più attiva contro il racket e l'usura sui nostri territori, prevedendo anche una concertazione delle attività con il Comandante della Polizia Municipale di San Giorgio Gabriele Ruppi e all’assessorato alla Sicurezza guidato da Arnaldo Sciarelli. Come abbiamo già dimostrato con la recente passeggiata antiracket su via Manzoni, uno dei nostri prioritari obiettivi è quello di prevenire e combattere concretamente il fenomeno dell’estorsione. Lo sportello avrà sede presso una sede comunale, in modo da permettere ai commercianti ed ai cittadini di effettuare in modo riservato le denunce con il massimo della privacy. Siamo al lavoro per l’inaugurazione della sede, a cui sarà presente anche il pubblico ministero della Direzione Distrettuale Antimafia Catello Maresca".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©